Scuola

La Leonessa ruggisce sulle auto Volkswagen: il progetto di due studenti bresciani

Accademia Santa Giulia e Gruppo Saottini insieme per celebrare i simboli della provincia di Brescia

Un concorso interno rivolto agli studenti del triennio di Grafica e del biennio di Grafica e Comunicazione finalizzato alla realizzazione di Wrap di diverse autovetture Volkswagen, transitanti e in showroom a Brescia e a Desenzano, è lo strumento scelto per avviare una interessante collaborazione tra l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia e il Gruppo Saottini Auto.

L’obiettivo del contest, promosso durante l’anno accademico 2020/2021, era quello di realizzare una grafica per due coppie di auto riconoscibili che esprimessero il forte senso di appartenenza alla città di Brescia e Desenzano, sedi di Saottini. Il lavoro grafico doveva essere in continuità alle forme sinuose e agli elementi simili delle auto indicate dal committente. La proposta è stata accolta dai futuri grafici professionisti e tra i 50 elaborati presentati sono stati scelti i progetti degli studenti Paola Vivaldi e Filippo Aquilino.

Il primo, di Paola Vivaldi (diplomata al percorso magistrale in Grafica e Comunicazione) ha convinto la giuria interna del Gruppo Saottini grazie a un progetto completo: oltre alle grafiche wrap la studentessa ha presentato una campagna di comunicazione e di marketing online che coinvolgesse la cittadinanza.

Il lavoro di Paola Vivaldi

“Quando Lorenzo Rosi (responsabile marketing di Saottini, ndr) ci ha spiegato il contest – racconta la studentessa – ho subito pensato di creare due wrap di impatto che provocasse un sorriso a chi le incontrasse. Due grafiche differenti per le identità dei luoghi ma con elementi fissi e riconoscibili. Nello specifico ho scelto come soggetti principali dei cuori disegnati insieme a dei monumenti e simboli delle città realizzati in modo stilizzato accompagnati a cibi tipici, come lo spiedo e il bossolà, parte integrante del nostro patrimonio”.

Ogni dettaglio è stato scelto con cura, a partire dal nome, Saottini loves: “L'intento – continua Paola Vivaldi – era quello di tramettere un senso di giocosità, giovinezza e grazia: per questo progetto mi sono spinta un po’ oltre e ho scelto di pensare alla visibilità che il progetto potesse avere anche sui social. Ho pensato a una sorta di concorso a cui i cittadini possono partecipare, fotografando l’auto e vincere un possibile premio”.

Il progetto di Filippo Aquilino

Il secondo progetto selezionato, creato da Filippo Aquilino, si ispira al lavoro del noto designer Enzo Mari e al suo lavoro “La Serie della Natura” che rende omaggio ad elementi naturali come animali e piante, cercando, attraverso una metodologica eliminazione di ogni segno e narrativa superflui, di arrivare all’essenza più pura dei suoi soggetti. La leonessa per Brescia e il pesce per Desenzano sono i due animali-simbolo studiati e creati da Filippo Aquilino, graficamente progettati con l’intento di utilizzare il minor numero di forme possibili e inseriti nel wrap seguendo le forme dell’auto, lungo le fiancate.

Le due tonalità blu selezionate per il progetto descrivono Brescia e Desenzano e conferiscono movimento ai singoli elementi. “Il risultato – spiega lo studente – sono due vetture che attraverso la grafica risultano dinamiche, sportive e allo stesso tempo eleganti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Leonessa ruggisce sulle auto Volkswagen: il progetto di due studenti bresciani

BresciaToday è in caricamento