rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Scuola

Meglio studiare o lavorare? Le migliori scuole superiori di città e provincia

Pubblicata la nuova edizione di Eduscopio

E' finalmente online la nuova edizione (2022/2023) di Eduscopio, con i dati aggiornati sulle scuole superiori che meglio preparano agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma. Il portale, nato nel 2014 e gratuito, si propone di aiutare gli studenti e le loro famiglie nel momento della scelta della scuola dopo la terza media: negli anni Eduscopio è diventato un punto di riferimento sia per le famiglie che per le stesse scuola.

Per la nuova edizione di Eduscopio, il gruppo di lavoro della Fondazione Agnelli (coordinato da Martino Bernardi) ha analizzato i dati di circa 1,289 milioni di diplomati in tre successivi anni scolastici (il 2016/2017, 2017/2018 e 2018/2019) in circa 7.700 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di secondo grado (le superiori) sia statali che paritarie.

Le migliori scuole per l'università

Sul fronte delle migliori scuole per chi volesse poi proseguire gli studi all'università, ciascun istituto è stato valutato con quattro indicatori: a partire dall'indice Fga, che mette insieme la media dei voti e i crediti ottenuti normalizzati in una scala che va da 0 a 100; poi la media voti, che ci dice qual è la media dei voti universitari ottenuti dagli studenti diplomati nella scuola; i crediti ottenuti, un indice che ci dice quanti graditi universitari sono stati ottenuti dagli studenti della scuola in percentuale sui crediti previsti al primo anno di corso; infine i diplomati in regola, indicatore che ci dice quanti studenti iscritti al primo anno in questa scuola hanno raggiunto senza bocciature il diploma nei 5 anni previsti.

Tenendo conto prioritariamente dell'indice Fga, la miglior scuola bresciana per l'indirizzo di studi di Liceo Classico è il liceo Enrico Fermi di Salò (85,13), seguito dal Bagatta di Desenzano (84,98) e dal liceo Arnaldo di Brescia (79,72); per lo Scientifico è il Blaise Pascal di Manerbio (88,68), seguito dal Cossali di Orzinuovi (85,36) e ancora dal Fermi di Salò (85,36); per le Scienze umane è il Capirola di Ghedi (74,34), seguito dal Golgi di Breno e dal Carlo Beretta di Gardone Valtrompia (70,5). E ancora, il Liceo Linguistico: Primo Levi di Sarezzo (76,32), Leonardo di Brescia (74,95) e Marzoli di Palazzolo (74,04). Liceo artistico: Golgi di Breno (79,28), Leonardo (76,66) e Foppa (49,02) a Brescia. Infine gli istituti tecnici: sia per l'indirizzo Economico che Tecnologico il primo della lista è il Meneghini di Edolo.

Le migliori scuole per il lavoro

Capitolo istituti tecnici: quali sono i migliori in termini di prospettive occupazionali? Lo rivela l'indice di occupazione, che ci dice qual è la percentuale degli occupati - cioè che hanno lavorato almeno 6 mesi entro i primi due anni dal conseguimento dal diploma - su coloro che non si sono immatricolati all'università. Per quanto riguarda l'indirizzo Tecnico-economico il primo della lista è il Don Milani di Montichiari (84,12), seguito dal Cossali di Orzinuovi (82,86) e dall'Einaudi di Chiari (78,09). Per l'indirizzo Tecnico-tecnologico: Pascal di Manerbio (84,17), Castelli di Brescia (79,26) e Marzoli di Palazzolo (77,23). Per l'indirizzo professionale nella categoria Servizi il primo è il Mantegna di Brescia (71,84), seguito dal Caterina De Medici (Gardone Riviera e Desenzano: 69,94) e dal Putelli (Olivelli-Putelli) di Darfo Boario Terme (69,34). Infine il professionale per Industria e artigianato: Carlo Beretta di Gardone Valtrompia (81,03), Gigli di Rovato (78,08) e Antonietti di Iseo (77,14).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meglio studiare o lavorare? Le migliori scuole superiori di città e provincia

BresciaToday è in caricamento