Vacanze di Natale: tutti i trucchi per fare i compiti senza fatica

Dal 23 dicembre al 6 gennaio tutti a casa, anche in provincia di Brescia: guida utile per affrontare al meglio il fardello dei compiti delle vacanze, anche a Natale e Capodanno

Sono arrivate le vacanze, finalmente: anche gli studenti bresciani staranno a casa da scuola dal 23 dicembre fino al 6 gennaio compreso. Sono due settimane belle piene, utili per aiutare i ragazzi a rifiatare, ma che di certo daranno una mano anche ai genitori: basta stress, almeno fino al nuovo anno. Anche se non sarà festa tutti i giorni: soprattutto per gli studenti più giovani, è arrivato anche il momento di confrontarsi con i tanto odiati compiti per le vacanze.

Compiti per le vacanze: guida all’uso

Chi ben comincia, è a metà dell’opera. Ecco perché è meglio evitare di fare i compiti negli ultimi giorni di vacanza: con poco tempo a disposizione si corre il rischio di svolgerli solo parzialmente, e in modo impreciso. E’ fondamentale invece un’attenta organizzazione: il primo consiglio è quello di organizzare un programma di studio dettagliato, dividendo compiti e materie nei vari giorni di vacanza. 

Quando è meglio fare i compiti

Dopo qualche giorno di meritato (e assoluto) riposo, il periodo ideale per fare i compiti è nei giorni tra Natale e Capodanno, per poi riprendere nella settimana che porta all’Epifania. Altro consiglio utile: meglio cominciare con gli scritti, per poi dedicarsi alle ripetizioni orali quando si avvicina il rientro a scuola. E’ inoltre consigliato dedicare ai compiti solo qualche ora al giorno, senza esagerare e voler fare tutto subito: meglio anche imparare ad alternare le materie più complesse con quelle meno impegnative.

Tecniche di apprendimento e aiuti tecnologici

Non c’è niente di meglio (e di più bello) che imparare stando insieme: per questo è consigliabile organizzare delle giornate di studio con i compagni di scuola, utili per ripetere le materie orali e per svolgere insieme i compiti più difficili. Per concludere poi con una bella merenda o una partitella di calcio. Non mancano comunque delle vere e proprie tecniche per migliorare la capacità di apprendimento. E non sono da dimenticare le ormai celebri app per studiare.

Imparare a studiare: i manuali più venduti sul web

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Picchi di contagi fino a 40 volte rispetto a settembre: "Non riaprite le scuole"

  • Confagricoltura riparte con "FormArSì": il catalogo completo dei corsi

  • D-Life, la scuola riparte: 5 incontri sul "tempo perduto", ci sarà anche Marcello Lippi

  • Il restauro della Vittoria Alata di Brescia: una giornata di studio

Torna su
BresciaToday è in caricamento