rotate-mobile
Corsi di Formazione Polpenazze del Garda

Corso biennale per Tecnico ambientale: è pagato 1.400 euro al mese

Iscrizioni aperte (fino al 15 maggio) per la seconda edizione del corso biennale in Tecnico ambientale

Un corso biennale gratuito e retribuito (pagato 1.400 euro al mese) per Tecnico ambientale, con specializzazioni in ambiente, metallurgia e transizione ecologica: alla sua seconda edizione, è riconosciuto nell'ambito Its (Istruzione tecnica superiore) e andrà in scena dal prossimo settembre nell'azienda Rmb Spa di Polpenazze. C'è tempo fino al 15 maggio per presentare la propria candidatura (info sul sito web dedicato di Rmb): entro il 30 maggio prenderà il via la selezione, con test e colloquio, entro i primi di settembre la conferma dell'iscrizione (e assunzione). Per la cronaca, sono 30 i posti disponibili.

Il percorso formativo

I candidati selezionati saranno infatti assunti con contratto biennale di apprendistato di alta formazione: seguiranno lezioni in aula e svolgeranno attività di reparto (con rapporto di un terzo di ore in aula e due terzi in reparto). Le lezioni pratiche in laboratorio verranno tenute in azienda per quanto riguarda i laboratori di chimica e meccanica, mentre per i laboratori di elettronica, elettrotecnica e automazione si farà riferimento a Itis o Ipsia statali, a laboratori dell'Università di Brescia e agli impianti aziendali.

Contratto e retribuzione

Il contratto applicato sarà il Ccnl Metalmeccanici, con livello contrattuale C2: la retribuzione media mensile sarà di circa 1.400 euro (netti) per 13 mensilità. Al termine del corso è prevista l'assunzione a tempo indeterminato al livello retributivo C3 per tutti coloro che avranno superato l'esame finale. Per chi invece non supererà l'esame, sarà facoltà dell'azienda proporne ugualmente l'assunzione con una prosecuzione contrattuale in linea con quanto previsto dal Ccnl per gli operatori non qualificati.

Diritti, doveri e orario di lavoro

Gli apprendisti godranno di tutti i diritti degli altri dipendenti dell'azienda (contributi pensione e malattia, ferie, premi di risultato, etc): “Dovranno tuttavia – fa sapere Rmb – sapersi adeguare ai ritmi della vita aziendale con tutti i doveri che essa comporta: puntualità, senso di responsabilità, rispetto verso le cose e le persone, precisa attuazione degli ordini ricevuti, osservanza delle norme di sicurezza”.

Gli studenti lavoratori saranno impegnati dal lunedì al venerdì e osserveranno un orario di lavoro giornaliero di 8 ore, intervallate da 60 minuti di pausa per il pranzo (indicativamente tra le 12 e le 13). L'azienda metterà a disposizione del personale, e quindi anche degli apprendisti, la mensa aziendale interna. Il pranzo ha il costo simbolico di 1 euro, somma che viene devoluta in beneficenza. 

L'azienda Rmb: storia e numeri

L'azienda Rmb, nata nel 1982, è tra i leader in Italia (e in Europa) come piattaforma polifunzionale per il trattamento e il recupero dei rottami metallici. Il rottame, trasformato in materia prima, viene poi venduto in Italia e in Europa alle fonderie per la fusione, in un'ottica di rispetto dell'ambiente e risparmio energetico. L'azienda, in forte espansione nell'ultimo decennio, ha la necessità di avere all'interno del proprio organico dei tecnici specializzati che possiedano le conoscenze e le competenze specifiche per la corretta gestione degli impianti, da inserire successivamente nel team di lavoro. Da qui la necessità di allestire un “piano di formazione” mediante l'apprendistato di alta formazione sullo schema Its. Rmb ha chiuso il 2020 con un fatturato di poco inferiore ai 250 milioni di euro: ad oggi occupa circa 400 dipendenti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso biennale per Tecnico ambientale: è pagato 1.400 euro al mese

BresciaToday è in caricamento