Corsi per diventare Sommelier a Brescia

Corsi per sommelier a Brescia: ecco la strada per diventare “degustatori professionisti” di vino, in una terra che offre eccellenze come Lugana, Chiaretto e Franciacorta

Li chiamano “Wine lover”, gli “amanti del vino”: spesso sono giovani, e ancora più spesso sono preparatissimi. I figli di un'epoca particolare, la novità degli ultimi anni conseguenza di una sorta di “boom” di consapevolezza della cultura enoica italiana, e bresciana, dove il peso della viticoltura comincia a farsi sentire. Ed è un bene, considerando il patrimonio che la nostra provincia custodice: dal Chiaretto della Valtenesi, sul lago di Garda, alle bollicine di Franciacorta, e poi brand ormai importantissimi come il Lugana, piccole scoperte come il Riesling, vitigni autoctoni come il Groppello.
Gran merito di questa ritrovata consapevolezza, certo, lo hanno anche gli eventi e le iniziative a “tema”: rimanendo sul Garda è impossibile non citare la Fiera del Vino di Polpenazze, che ogni anno viaggia a “botte” di oltre 40mila persone in quattro giorni, o la più “riservata” Italia in Rosa. Ma non mancano le “Cantine aperte”, i “Profumi di Mosto”, i “Franciacorta in cantina” e così via. 

Diventare sommelier

Tra i tanti wine lover e appassionati, non manca chi è pronto a fare il grande passo, e a diventare sommelier. In gergo tecnico, il sommelier è l'esperto dei vini: una figura che nasce nell'ambito del mondo della ristorazione, come un vero e proprio lavoro. E' infatti il sommelier colui (o colei) che si occupa del suggerimento e della somministrazione dei vini. Negli ultimi anni però il sommelier ha ampliato il suo range: ad oggi il sommelier può essere considerato a tutti gli effetti un “degustatore professionale” di vino.

Corsi di sommelier a Brescia

Tra i tanti corsi bresciani del settore enoico è giusto segnalare i corsi per diventare sommelier organizzati proprio dall'Ais, l'Associazione italiana sommelier. I corsi sono aperti a tutti e non necessitano di preparazione particolare: il programma di studio si articola su tre livelli e permette di conoscere e approfondire la conoscenza dell'affascinante mondo del vino (e non solo). I corsi sono svolti in modo tale da rendere il percorso agevole e comprensibile sia per gli appassionati sia per chi cerca una qualificazione nel settore della ristorazione o delle attività correlate al vino.

Corso di primo livello

Il primo livello prevede un percorso formativo composto da 15 lezioni con frequenza bisettimanale. I temi trattati spaziano dalla tecnica della degustazione a nozioni di viticoltura, enologia, spumantizzazione, lezioni dedicate alla birra, ai distillati, alla legislazione e al servizio del vino. Il prossimo corso di primo livello è programmato a partire dal 16 settembre, per concludersi il 16 dicembre. Il corso costa 570 euro, 520 euro per gli under 25.

Corso di secondo livello

Nel secondo livello il percorso approfondisce la tecnica della degustazione e la conoscenza delle zone vitivinicole nazionali, europee e mondiali. Le lezioni sono sempre 15, con frequenza bisettimanale. Il prossimo corso di secondo livello in programma è fissato dall'11 settembre, fino al 18 dicembre. Il corso costa 620 euro, 570 per gli under 25.

Corso di terzo livello

Il terzo livello ha un percorso dedicato alla tecnica di abbinamento cibo/vino e si svolge su 14 lezioni, con frequenza alternata da una o due lezioni alla settimana. Al termine delle lezioni del terzo livello si effettuano gli esami, scritto e orale: chi li supera riceve (finalmente) l'attestato di sommelier. Il prossimo corso di terzo livello prenderà il via dal 19 settembre: costa 700 euro, la partecipazione all'esame altri 40 euro.

Informazioni e contatti

Le lezioni si svolgono sempre nella sede di Ais Brescia, in Via Triumplina 11. Per orari e iscrizioni è possibile anche consultare la sezione corsi del sito web ufficiale dell'Associazione. Per informazioni si può anche scrivere una mail, a alessandro.caccia@aislombardia.it, oppure telefonare al 327 2360730.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dote Scuola: in Lombardia 59 milioni di euro a sostegno degli studenti

  • Laureati in Economia e in Architettura: di cosa ha bisogno il mercato del lavoro

  • Una laurea Honoris Causa alla ricercatrice bresciana Emiliana Brocchi

  • "Impronte Fiorite": al Parco delle Cave la land art del Liceo Leonardo

  • Smart Future Academy (ri)parte da Brescia: attesi più di 10.000 studenti

  • Come diventare istruttore di nuoto a Brescia e in Lombardia

Torna su
BresciaToday è in caricamento