Alternanza scuola-lavoro, Brescia ancora al top: premiate 46 aziende

Sono ben 46 le aziende bresciane a cui sono stati riconosciuti i Bollini di qualità per l'alternanza scuola-lavoro, progetti di formazione e di inserimento

In provincia di Brescia i progetti di alternanza scuola-lavoro funzionano, eccome: parola di Confindustria. Sono ben 46 infatti le aziende a cui è stato riconosciuto il BAQ, il Bollino per l'Alternanza di Qualità, riconoscimento che viene consegnato a tutte quelle imprese capaci di distinguersi nella realizzazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro di alta qualità: lo riferisce l'Aib, l'Associazione industriale bresciana, che per il secondo anno consecutivo si è aggiudicata il premio Orientagiovani di Confindustria. Confermando così la nostra provincia come la prima in tutto il territorio italiano.

Il record bresciano: 46 aziende al top

I Bollini per l'alternanza di qualità sono stati consegnati, come detto, a 46 aziende diverse e di vari settori: dalla metallurgia (e siderurgia) al terziario, passando per l'agroalimentare e la meccanica. L'ormai celebre Bollino si basa sull'attivazione di collaborazioni virtuose tra le imprese e le scuole secondarie di secondo grado e i centri di formazione professionale, con l'obiettivo di faciliatre l'orientamento professionale dei giovani e il loro inserimento in azienda, favorendo l'incontro tra domanda e offerta attraverso percorsi di studio in linea con le esigenze delle imprese.

Questo è possibile grazie a strumenti efficaci e ormai rodati, quindi l'alternanza scuola-lavoro, l'apprendistato, corsi di formazione ad hoc, la formazione continua, la valorizzazione delle filiere educative. Oltre ai BAQ, sono quattro le imprese associate di Aib che hanno ricevuto anche il BITS, il Bollino Impresa in ITS, per la promozione degli Istituti tecnici superiori.

Progetti di alternanza scuola-lavoro

“Aib ha sempre creduto nell'alternanza scuola-lavoro – spiega Paola Artioli, vicepresidente di Aib con delega all'Education e al Capitale umano – promuovendo sul territorio validi percorsi sul tema sin dal primo momento in cui è divenuta obbligatoria, con l’obiettivo di valorizzare il ruolo e l’impegno delle imprese a favore dell’orientamento professionale e del futuro inserimento in azienda. Si tratta di un tema fondamentale per il futuro dell’impresa e del Paese, ed essere riconosciuti come la prima territoriale in Italia dimostra che le aziende bresciane sono sensibili a questo tema e stanno sperimentando concretamente i benefici che l‘alleanza tra scuola e impresa porta al sistema”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Bollini di alta qualità

Come riferisce Confindustria, i Bollini hanno validità annuale e sono riconosciuti sulla base delle attività svolte durante l'anno solare di riferimento: i Bollini 2019, ad esempio, si riferiscono alle sole attività dell'azienda svolte o programmate, appunto, nel 2019. L'obiettivo del progetto è favorire le partnership con le imprese, innalzare la qualità dei percorsi formativi e creare le condizioni per migliorare l'occupabilità dei giovani. I dirigenti di Aib hanno ritirato il premio Orientagiovani nella sede della Luiss Guido Carli di Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
BresciaToday è in caricamento