menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Famiglia Reale svedese per la prima volta in Italia con World Childhood Foundation

Presentato a Palazzolo il grande evento benefico previsto per il prossimo 7 settembre: un’asta di solidarietà negli spazi di Palazzo Duranti-Marzoli il cui provento andrà a sostenere la causa della World Childhood Foundation

La famiglia Trombin Marzoli insieme alla famiglia reale svedese annunciano il primo evento italiano a favore della World Childhood Foundation, la Fondazione promossa dalla regina Silvia di Svezia a sostegno delle organizzazioni che si battono contro lo sfruttamento sessuale dei minori.

Il 7 settembre 2013 nella prestigiosa cornice di Palazzo Duranti-Marzoli a Palazzolo sull’Oglio (www.durantimarzoli.it) saranno infatti battuti all’asta oggetti di particolare pregio il cui provento andrà a sostenere le attività della nobile causa della World Childhood Foundation. Alla straordinaria serata sono attesi i Reali svedesi e quelli tedeschi (eh già, esistono ancora!) oltre a 1500 invitati da tutto il mondo.

La World Childhood Foundation è attiva da 13 anni e opera in 16 Paesi tra Nord Europa, Stati Uniti e Brasile, dove combatte lo sfruttamento sessuale dei minori aiutandoli, e non solo materialmente, a ritrovare speranza e fiducia nel futuro. Anche l’Italia, in occasione dell’evento di Palazzolo, darà il suo contributo, favorita dallo straordinario tessuto solidaristico del nostro Paese, dove si contano più di un milione di volontari che operano con continuità in seno alle organizzazione e altri quattro milioni in modo non continuativo, individualmente o con organizzazione e istituzioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento