Luke Winslow King per il Soiano Blues Festival

Luke Wilson - Foto: Ufficio Stampa

SOIANO DEL LAGO - Slang Music & Pro Loco Soiano del Lago, all'interno del Soiano Blues Festival 2016, presentano per sabato 16 luglio Luke Winslow King da New Orleans (dalle 21.30, ingresso 10 euro). 

Luke Winslow-King è un chitarrista, cantante, produttore e compositore di New Orleans. La sua musica è un eclettico mix che combina il delta blues del Mississippi, la musica folk, il jazz tradizionale e radici del rock and roll. I suoi brani originali mescolano idee contemporanee con stili che provengono da epoche passate, producendo un sound che è sia rustico che elegante; tutto questo insieme alla sua profonda voce e versatile chitarra che gli hanno fatto guadagnare una reputazione come musicista dall’energico soul e dalle dinamiche esibizioni.

Nel 2016 uscirà il suo quinto album da solista con la Bloodshot Records che è stato registrato a Livorno, in Italia, durante l’estate e completato a New Orleans al Parlor Room Studios con il chitarrista Roberto Luti, il batterista Benji Bohannon, il bassista Brennan Andes e il tastierista Mike Lynch. Il progetto è una raccolta di racconti di guai e istruzioni su come sopravvivere alle delusioni amorose, il caratteristico soulful blues e lo stile compositivo di LWK rimangono prevalenti, mentre la band esplora un più elettrico ed energico sound che è diventato il segno distintivo dei loro concerti live. Sin dalla sua nomina come “Best Blues Artist di New Orleans” dal Gambit Magazine nel 2015 Luke ha viaggiato in America, Australia, Canada ed Europa e sta già programmando un intensivo tour con il nuovo album per  il 2016-17. 

Originario di Cadillac, Michigan, Winslow inizia studiando musica in giovane età e visita la Louisiana per la prima volta a 19 anni con i fondatori della  Earthwork Music, Seth Bernard e Daniel Kahn, per presentare “From California to the New York Island: The songs and stories of Woody Guthrie.” Nel 2002, un anno dopo aver ricevuto il diploma dalla Interlochen Arts Academy, fa un viaggio a New Orleans finendo per fermarsi quasi per caso: dopo pochi giorni dal suo arrivo, la sua auto, con dentro tutta la strumentazione della band, viene rubata durante la notte, mentre passano le settimane alla ricerca del veicolo Luke si innamora della città che oggi chiama “casa”. Si iscrive ad un corso di teoria musicale e composizione all’Università di New Orleans nella primavera del 2003 e gli viene assegnato una borsa di studio di musica classica al St. Charles University di Praga la stessa estate. Durante il periodo successivo all’uragano Katrina vive a New York lavorando come terapista musicale al Institutes of Applied Human Dynamics nel Bronx e occupando il ruolo di insegnante di musica al La Velle School per ciechi. Mentre è a New York studia privatamente composizione e collabora con il nominato ai Grammy, compositore all’avanguardia, “Blue” Gene Tyranny,  frequentando la cerchia del leggendario compositore Jack Hardy. Dopo aver realizzato il suo primo album auto-intitolato torna a New Orleans nel 2007 continuando a pagare i suoi debiti suonando di giorno in Royal Street e lavorando nei club di Frenchman Street di notte e nel 2008 registra Old New Baby, per lo più un live registrato al Preservation Hall di New Orleans. Impara gli standard del gospel e del jazz accompagnando John Boutté, studiando “bottleneck guitar” con il maestro blues Roberto Luti (membro dei The Washboard Chaz Blues Trio) e immergendosi nel Traditional jazz songbook con i Loose Marbles Jazz Band. Durante questo periodo è anche membro dei Little Big Horns di Meschiya Lake ed appare nel suo album “Lucky Devil”. Questa immersione non-stop lo aiuta ad affinare il suo sound, guadagnandosi rispetto come leader tra i giovani tradizionalisti di New Orleans e diventando molto conosciuto come uno dei più grandi lavoratori, autentico e originale attore nella musica Americana. Dopo essersi esibito per anni settimanalmente in Frenchmen Street, ora è costantemente in tour in America, Europa e Australia. Con il suo 3° album The Coming Tide e la sua band come supporto, ha aperto il concerto per Jack White nel suo Blunderbus tour e firma con la Bloodshot Records nel 2013. Nel 2014 il suo tour tocca la Serbia, Croazia e la Bosnia con “Blues for the Balkans”, una raccolta di fondi per aiutare chi è stato coinvolto nelle inondazioni dell’area. Un inedito documentario è stato fatto riguardo a questa esperienza. LWK negli ultimi anni è atterrato di fronte ad un pubblico più ampio con artisti del calibro di Roseanne Cash, Jack White, Taj Mahal, Buckwheat Zydeco, Robert Earl Keen, Pokey Lafarge, Chris Thile e the Rebirth Brass Band.

L’album del debutto, Luke Winslow-King, realizzato nel 2007 dopo il suo lavoro come terapeuta musicale in Bronx,  riflette i suoi classici e il folk appreso in Michigan oltre a collaborazioni liriche con il poeta Ji Un Choi. Old/New Baby, il suo album del 2009, registrato al Preservation Hall di New Orleans segna l’inizio della sua carriera come artista della città. L’album mette in risalto le sue influenze blues e jazz e vanta un cast stellare di locali leader incluso Ben Polcer, Rick Trolsen, Michael Magro, Jason Jurzak e Mike Voelker. The Coming Tide è il primo album per la Bloodshot records e introduce la sua musica ad un pubblico nazionale. Ricordando le strade di New Orleans dal French Quarter in poi, si tratta si un affascinante e disarmante amalgamazione del jazz dei primi anni 20, Delta blues, American folksong e Southern gospel e viene nominato American Songwriter's Best Albums of 2013. Appaiono nell’album Cassidy Holden al basso e Esther Rose al washboard e voci.  Everlasting Arms (2014) il suo secondo prodotto con la Bloodshot Records trova LWK e la band a creare, basandosi sui precedenti sforzi creativi ma con una portata più ampia, esplorando una panoramica visione compositiva sonora e stilistica. L’album appare una biografia dove Luke condivide  istantanee di pittoresche scene della sua vita con gli ascoltatori, un sonoro album fotografico che descrive lotte e incomprensioni, gioia e festa che tutti possiamo riconoscere nelle nostre vite ed esperienze che ci hanno dato una generale crescita e che ci danno un senso unico di sé stesse. Riceve un premio come "Best Blues Performer" dal Gambit Magazine di New Orleans nel 2015 SI esibisce all CNN, CBS's NCIS New Orleans e a Discovery Channel. Viene nominato "Writer of the Week" dal American Songwriter Magazine a gennaio 2014.

Line-up:

Luke Winslow-king - lead vocals, guitar

Brennan Andes- double bass

Benji Bohannon - drums

Roberto Luti - guitar 

Infoline: Slang Music, Tel. 0302531536 – 335 6715992, info@slangmusic.comwww.slangmusic.it

Pro Loco Soiano del Lago, Tel. 333 7733577

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

    • 15 maggio 2021
    • Latteria Molloy
  • Brescia: Alessandro Sipolo alla Latteria Molloy

    • solo domani
    • 8 maggio 2021
    • Latteria Molloy

I più visti

  • Cellatica: Casa Museo della Fondazione Zani

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 dicembre 2021
    • Casa museo
  • Castello di Padernello: visite su prenotazione

    • dal 1 al 31 maggio 2021
    • Castello di Padernello
  • Centro Teatrale Bresciano: "Gli infiniti mondi", stagione 2020-2021

    • dal 27 ottobre 2020 al 30 maggio 2021
    • Teatro Sociale -Teatro Mina Mezzadri
  • Bedizzole: guida all'ascolto, le nove sinfonie di Beethoven

    • dal 1 ottobre 2020 al 10 giugno 2021
    • BAM BEDIZZOLE ACADEMY OF MUSIC
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BresciaToday è in caricamento