Vinitaly 2015: un viaggio goloso tra cittadelle del gusto e ristoranti d'autore

I principali appuntamenti mangerecci del Vinitaly 2015, in programma a Verona dal 22 al 25 marzo. Il Ristorante d'Autore, il Self Service dei grandi chef, il Goloso e il Bistrot: oltre allo spirito ci si riempie la pancia

Vinitaly and the City, fuori. Il Ristorante d’Autore, dentro. Due grandi appuntamenti da non perdere in occasione del Vinitaly veronese edizione 2015, in programma negli spazi della Fiera dal 22 al 25 marzo. A cui si affianca un evento davvero di settore, il Vinitaly International Academy e che anticipa di qualche giorno il taglio del nastro ‘ufficiale’.

Tutto pronto, o quasi. E la ‘conta’ dei giorni che si fa sempre più vicina, a poco più di due settimane dal fischio d’inizio. Dentro la Fiera, la grande cucina di Vinitaly con il Ristorante d’Autore. Quest’anno a tinte rosa, con la presenza di quattro chef donne dell’associazione lE cucinE italianE, lE grandi cuochE italianE, al primo piano del Palaexpo, una diversa ogni giorno.

Sono già stati rivelati i nomi, e i menu. Il 22 marzo con Viviana Varese, i gamberoni rossi, la pasta e fagioli e la guancia brasata. Direttamente da Bergamo Loredana Vescovi, al via con carpaccio di tonno, carpione di baccalà e polenta. Il 24 marzo tocca a Serenella Medone, ancora baccalà ma insieme al pesce azzurro, e una torta di riso. Ultimo giorno e ultima.. ‘cheffa’: Antonia Klugmann da Gorizia, tra gnocchetti al ragù di agnello e guancia di maiale al ramandolo.

E per chi ha fame, non finisce qui. Stile ed eleganza per una volta davvero ‘fast’: i più grandi chef italiani dell’associazione Jeunes Restaurteurs d’Europe di nuovo insieme al grido di “qualità, innovazione e velocità di servizio”. Tutto questo è il Self Service d’Autore, al primo piano della Galleria dei Signori. Nel padiglione di Sol&Agrifood si conferma il Ristorante Goloso, in quello di Enolitech un nuovo Bistrot, ingrandito e allargato.

Garantito un servizio rapido ma di qualità, grazie alla collaborazione con Taste of Roma e Taste of Milano, le due grandi fiere dell’enogastronomia nostrana che quest’anno – e non poteva essere altrimenti – strizzano l’occhio, ma forse anche a due, all’Expo milanese al via il prossimo maggio. Menu alla carte e ambienti più che originali, allestiti dall’Officina delle Idee 3.0, con arredi in cartone targati Kubedesign.

Non mancheranno poi le Cittadelle della Gastronomia, al padiglione 5 dell’area esterna, aperte al pubblico dalle 12.30 alle 15. Dal San Daniele Dop alla Trattoria degli Amici di Roma, dalle Donne del Vino alla Risotteria. E al padiglione 12, sempre dalle 12.30 alle 15, lo Street Food & Wine. Oltre allo spirito, ci si riempie pure la pancia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento