Mercoledì, 28 Luglio 2021
Eventi

Formaggio Silter: la nuova Dop camuna alla conquista dell’Europa

Il formaggio Silter, specialità della Valcamonica, ha finalmente ottenuta l'ambita Denominazione d'Origine Protetta, riconosciuta in tutta Europa. Potrà essere marchiato con i simboli camuni

Un formaggio di pasta dura, dalla crosta liscia: colore paglierino o giallo, anche scuro con la stagionatura, e che dura minimo sei mesi. Le forme sono tonde, fino a 40 centimetri di diametro, anche 12 d’altezza: possono pesare dai 9 ai 14 chili. Le caratteristiche tecniche del Silter della Valcamonica, tipico formaggio camuno e che da pochi giorni ha finalmente ottenuto il riconoscimento più ambito: ora fa parte di una Dop, una Denominazione di Origine Protetta.

Potrà essere commercializzato con il marchio Dop – riconosciuto in tutta Europa – ma pure con i simboli ‘storici’ della Valcamonica, i simboli della Preistoria e dei ‘pitoti’ che tutto il mondo ci invidia. L’annuncio era nell’aria, ed è stato ufficializzato nel corso dell’ultima assemblea del Consorzio Formaggio Silter. Un consorzio nato del 2012, con sede a Breno, e che da allora non ha mai smesso di ‘lottare’ per raggiungere la Dop.

Certo una bella soddisfazione per i produttori bresciani, e per quel formaggio così particolare, da tavola e da grattugia, da assaggiare o da degustare con un buon vino rosso, nato e ‘cresciuto’ tra le montagne e il lago d’Iseo, prodotto solo ed esclusivamente con latte di vacca di razza Bruna, da giugno a settembre. E qualcuno ci mette pure del suo, aggiungendo dello zafferano, prima del caglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formaggio Silter: la nuova Dop camuna alla conquista dell’Europa

BresciaToday è in caricamento