La ragazza afgana in scena al Piccolo Teatro Libero di Brescia

Sarà il Piccolo Teatro Libero di Brescia ad ospitare La ragazza afgana, drammaturgia liberamente ispirata alla letteratura femminile mediorientale a cura di Vincenzo Longobardi. Fra le iniziative promosse in occasione del 25 novembre – Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, il Gruppo Locale di ActionAid di Brescia ha voluto portare nella propria città questo spettacolo teatrale, con l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza sulla difficile situazione che vivono quotidianamente le donne in Afghanistan e sul cammino che ancora c’è da compiere per garantire pari diritti a uomini e donne in ogni ambito della società.

Il testo teatrale proposto assume le caratteristiche innovative del teatro-documentario che, attraverso videoproiezioni e il concorso di musica e danza, guida lo spettatore all’interno della realtà raccontata con l’obiettivo di mostrare problemi e ingiustizie vissute dalle donne in Afghanistan. L’Afghanistan ha uno dei tassi di alfabetizzazione femminile più bassi al mondo e un’alta percentuale della povertà si concentra tra le donne. Un recente studio (TAF, 2013) ha rilevato che solo il 5% delle donne afghane ha un impiego e che solo il 17% dei nuclei famigliari comprende al suo interno un membro femminile che contribuisce al reddito domestico.

Questi elementi sottolineano la dimensione economica della violenza di genere e fanno comprendere come sia necessario favorire l’empowerment economico delle donne per garantire parità e rispetto dei diritti. Per affrontare questa situazione, ActionAid dal 2016, grazie al finanziamento del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (70%) e con il contributo di donatori privati (30%), ha avviato il progetto “Afghanistan. Contro la violenza sulle donne” che mira a fornire in 123 comunità delle Province di Herat e Bamyan le conoscenze, le capacità e le competenze per promuovere i diritti delle donne ed affrontare in maniera efficace la problematica della violenza di genere.

Fra le attività previste dal progetto: corsi di formazione e alfabetizzazione; supporto alla creazione di un fondo di microcredito per favorire il rientro nel mondo lavorativo delle donne che hanno subito violenza; creazione di comitati locali di donne per incrementare la loro presenza nei processi decisionali. L’ingresso allo spettacolo è gratuito ma eventuali donazioni raccolte in tale occasione andranno al progetto “Afghanistan. Contro la violenza sulle donne”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Cellatica: Casa Museo della Fondazione Zani

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 dicembre 2021
    • Casa museo
  • Centro Teatrale Bresciano: "Gli infiniti mondi", stagione 2020-2021

    • dal 27 ottobre 2020 al 30 maggio 2021
    • Teatro Sociale -Teatro Mina Mezzadri
  • Bedizzole: guida all'ascolto, le nove sinfonie di Beethoven

    • dal 1 ottobre 2020 al 10 giugno 2021
    • BAM BEDIZZOLE ACADEMY OF MUSIC
  • Brescia: "Gli infiniti mondi", la stagione CTB 2020 - 2021

    • dal 27 ottobre 2020 al 16 maggio 2021
    • Teatro Sociale
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BresciaToday è in caricamento