Lago di Garda: il miglior potatore di ulivi è il bresciano Luca Rossetti

Premiato a Cavaion Veronese in occasione di WardaGarda, il Festival dell'Olio Garda Dop

Il miglior potatore di ulivi di tutto il lago di Garda parla bresciano: si chiama Luca Rossetti, ha 42 anni e vive a Soiano. E' stato lui a meritarsi il premio “Giorgio Bargioni”, riconoscimento ideato dal consorzio Olio Garda Dop e consegnato in occasione di WardaGarda, il festival dell'olio gardesano in scena anche quest'anno a Cavaion Veronese. Il bresciano Rossetti è potatore di ulivi ma solo per passione: di mestiere infatti fa l'assicuratore, ma ad oggi riesce comunque a seguire (e a tagliare) una sessantina di oliveti, disponibile anche a potature private su richiesta.

Ha battuto in volata Luca Giarola, proprio di Cavaion, e Pietro Paggi di Bergamo. Il concorso di potatura dell'Olio Garda Dop è dedicato al professor Giorgio Bargioni, agronomo che ha fatto la storia dell'olivicoltura gardesana. Tra i suoi meriti si ricordano le sperimentazioni sulla biologia fiorale, che hanno caratterizzato le varietà gardesane.

“La potatura è un elemento fondamentale del raccolto – ha spiegato Laura Turri, vicepresidente del consorzio – perché preparare le piante in modo corretto garantisce la quantità e la qualità delle olive. Una potatura ben fatta è un valore aggiunto nel ciclo di produzione dell'olio, ed è giusto quindi premiare chi si impegna”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento