Venerdì, 18 Giugno 2021
Eventi

Al via da Brescia 'Slow ride Italy', il primo progetto italiano dedicato al mototurismo

'Slow Ride Italy' studia itinerari legati al mototurismo enogastronomico e agroalimentare, passando per i territori più suggestivi della Lombardia

"Slow Ride Italy" è il primo progetto italiano dedicato al mototurismo enogastronomico. L'iniziativa è stata presentata dall'assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda di Regione Lombardia a Brescia. Si tratta di un'iniziativa realizzata dall'Associazione Slow Ride Italy nell'ambito del bando 'Wonderfood & Wine' promosso da Regione Lombardia e realizzato in collaborazione con Unioncamere Lombardia per la promozione di Sapore inLombardia, in partnership con il Consorzio di tutela Grana Padano, Unione italiana vini, Gruppo Wise e in collaborazione con Coldiretti Lombardia.

 "La Lombardia è una terra vocata alle due ruote - ha detto l'assessore regionale al Turismo - e il mototurismo permette di scoprire le bellezze della nostra regione in maniera slow: in sella ai centauri si parte alla conquista di territori dal grande fascino. Emozioni, sensazioni e immagini che possono essere apprezzate grazie ad un 'turismo dolce ma graffiante', un tour in tutta tranquillità tra paesaggi, ambienti e luoghi d'arte impareggiabili, apprezzando itinerari enogastronomici e sapori unici".

'Slow Ride Italy' studia itinerari legati al mototurismo enogastronomico e agroalimentare, passando per i territori più suggestivi della Lombardia e facendo tappa nelle strutture ricettive rurali, nelle aziende agricole, nelle numerose cantine presenti sul territorio. I percorsi, solo su strade locali, guidano nei posti più esclusivi che celebrano il bello e il buono dei nostri territori. Un progetto, dunque, che permette la valorizzazione di fattori di eccellenza del turismo lombardo, dall'enogastronomia alla scoperta di borghi di straordinaria bellezza.

"Il turismo enogastronomico - ha aggiunto l'assessore regionale - si lega perfettamente al mondo dei motori e sempre più spesso orienta le scelte di viaggio del turista, alla ricerca di esperienze uniche e da ricordare nel tempo". La Lombardia vanta 250 eccellenze agroalimentari tradizionali, 20 Dop (con il Grana Padano che è il prodotto più consumato del mondo), 14 Igp e 41 vini a denominazione tra Docg, Doc e Igt. Il food si conferma una delle principali motivazioni di viaggio del turista contemporaneo perché consente al viaggiatore di entrare in contatto, in modo autentico, con i territori e le comunità. Meglio ancora se queste scoperte si possono fare in sella ad una moto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via da Brescia 'Slow ride Italy', il primo progetto italiano dedicato al mototurismo

BresciaToday è in caricamento