menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesce di lago nel piatto, Chiaretto nel bicchiere: il Buon Ricordo a San Felice

A San Felice del Benaco l'assemblea annuale dei ristoratori del Buon Ricordo: più di 100 associati, ristoranti in Europa e in Asia, 52 anni di storia

La location: il ristorante Acquadolce di San Felice. Il protagonista, nel piatto: sua maestà il pesce di lago, e il Chiaretto nel bicchiere. L'occasione: l'assemblea annuale dell'Unione del Buon Ricordo, la più antica associazione di ristoratori italiana – fondata nel 1964 – e che oggi conta più di un centinaio di associati, anche in Europa e in Asia. Per la prima volta sul Garda: accolti dai padroni di casa, l'Acquadolce appunto, e dagli altri associati nostrani, il Laurin di Salò – uno dei soci fondatori – e il Gardesana di Torri.

La notte delle stelle, e degli chef: Alessandro Conte, Alessandro Fontana, il giovanissimo Matteo Nadalon. La mission: una cucina tipica di qualità. Ma con nuove strategie: “Siamo impegnati in tanti progetti – ha spiegato Ovidio Mugnai, presidente del Buon Ricordo – tra questi 'Il Gusto di Star Bene'. Vogliamo dimostrare con le nostre cucine che per mantenersi in forma non servono diete estreme, o di moda, ma piuttosto un'alimentazione corretta, fatta di gusto, la varietà delle porzioni, la stagionalità dei prodotti”.

Qualche esempio: dalla Ciociaria il manzo farcito con abbacchio erborinato, avvolto nel guanciale, dall'Abruzzo le tagliatelle bicolori ai formaggi e pancetta. E sul Garda? Girelle di cavedano, tagliatelle al coregone, spiedo di pesce persico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento