Tuonano i cannoni, caricano i cavalli: il gran giorno della battaglia

Oltre 350 figuranti sono attesi a San Martino della Battaglia per la grande rievocazione di uno degli scontri più sanguinosi della storia del Risorgimento italiano ed europeo. Si comincia alle 17, tutte le informazioni

Eserciti risorgimentali, cannoni, tamburi: proprio oggi pomeriggio – domenica 28 giugno – va in scena l’imperdibile appuntamento con la rievocazione storica di San Martino della Battaglia, anticipata da un gustoso antipasto mattutino in quel di Solferino, nel mantovano. Si tratta di una delle rievocazioni più importanti d’Italia, e che celebra una delle più sanguinose battaglie della storia moderna, prima delle guerre mondiali del ‘900, dove si contarono oltre 30mila morti.

Come detto, Il giorno della Rievocazione della Battaglia vero e proprio sarà domenica 28 giugno, con l’anteprima della Battaglia alle 9.30 a Solferino, dove i Rievocatori francesi del gruppo 100éme de Ligne e Austriaci (Cannoni e Moschetti), simuleranno per la prima volta la storica presa del Borgo di Pozzo Catena e del Castello. Le truppe sfileranno poi per le vie del centro storico, accompagnate dalla Banda città di Castel Goffredo.

A San Martino, invece, domenica 28 giugno, oltre 350 tra Rievocatori e volontari, daranno vita, alle ore 17.00, alla determinante Battaglia risorgimentale, anticipata, alle ore 16.00, dalle Esercitazioni della Cavalleria “Real Italiano”.

Gli eventi a Solferino sono a partecipazione libera, quelli a San Martino sono interamente compresi nel normale biglietto di ingresso al Complesso Monumentale. Per maggiori informazioni: www.solferinoesanmartino.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento