rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Mostre Moniga del Garda

Ugo Muffolini a Moniga del Garda: «VItalità, in tutte le sue forme»

La recensione in poche righe dell'esposizione personale di Ugo Muffolini: "Doti personali e curate nel tempo, ampia preparazione grafica e culturale"

Giovedì 26 luglio 2012 presso la sala polivalemte di Moniga del Garda si è tenuta l’inaugurazione della personale di Ugo Muffolinifaces”. Ci auguriamo la mostra possa durare qualche giorno di più, il tempo da consentire a tanti curiosi ed ammiratori, di scoprire il valore delle opere esposte.

Il maestro Muffolini ha doti personali, curate nel tempo, grazie ad una ampia preparazione culturale oltre che grafica.

Già dalle prime immagini di questa esposiziione si coglie la capacità del pittore, di rendere viva, nei visi l’espressione degli occhi, di volta in volta ferma, tremante, angosciata, volitiva, meditativa, ironica. Negli occhi dei bambini c’è trepidazione, audacia, speranza, sorpresa…

Nei vecchi ogni ruga racconta la storia personale di ciascuno, dell’addestratore del falco, del nordafricano con turbante, del pescatore afrocubano. Il gioco luce ombra si palesa nel raccoglimento del ragazzo con “talismano” e nel ragazzo che soffia sul fuoco col mantice finchè le scintille non riverberano sul viso.

Diventa coinvolgente il raccoglimento della figura femminile, con capelli raccolti e profilo pensoso, triste, che sembra evaporare oltre la tela, in opposizione alla fissità amara dell’attrice dagli occhi sbarrati, che le sta di fronte. Intenso il dialogo di una ragazza allo specchio che rimanda una tensione sospesa.

In quelle rughe, in quegli sguardi, la retorica si trasforma in capacità di cogliere ed esprimere vitalità nelle forme variegate che la vita ci consente di incontrare. Sguardi che vi aspettano, e quasi vi invitano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ugo Muffolini a Moniga del Garda: «VItalità, in tutte le sue forme»

BresciaToday è in caricamento