Mostre

Marina Marcolin: "Paper" al Museo della Carta di Toscolano.

La recensione della mostra di Marina Marcolin allestita a Toscolano Maderno fino al 15 luglio

Ci si addentra nella Valle delle cartiere attraverso un’unica strada sterrata realizzata nell'Ottocento, dopo alcune gallerie scavate nella roccia, si lascia l'auto nel parcheggio di Quattroruote e si prosegue a piedi all'interno di uno scenario suggestivo fra natura lussureggiante, resti di antiche cartiere accompagnati dallo scorrere del torrente. Dopo la tranquilla passeggiata si raggiunge il Museo della Carta: un’antica cartiera ristrutturata e trasformata in sede museale ed espositiva. Al suo interno si ripercorrono le tappe della storia plurisecolare della produzione cartaria.

Negli spazi al secondo piano del Museo, la bella mostra di Marina Marcolin, artista che merita essere seguita con attenzione per la capacità di fare poesia con carta, pastelli e pennelli.

Nell’esposizione Paper Marcolin presenta una ventina di acquerelli, stesi con creatività e tecnica notevoli, per un racconto misterioso e lieve, legato alla nostalgia del passato e proiettato verso il futuro. Possiamo contemplare sguardo rinnovato, la natura sfiorata dalla presenza umana. La mano dell’artista lascia tracce di sé in atmosfere che assurgono all’ onirico partendo da radici immerse nella terra. Tracce eleganti che si rivolgono al pubblico con delicatezza grazie alla texture del disegno, alla fluidità dell’acquerello e alle ombre profonde e inquiete dell’inchiostro.

Sono paesaggi inediti, dedicati alle atmosfere del Lago di Garda e in particolare della Valle delle Cartiere. Racconteranno di noi a livello internazionale. L’esposizione è organizzata dal Museo della Carta in collaborazione con lo Spazio Arte Duina di Brescia, e rimane aperta e visitabile fino al 15 luglio.

Note biografiche

Marina Marcolin è nata a Vicenza nel 1975. Pittrice e illustratrice di poesie e di racconti, collabora con case editrici e gallerie nazionali e internazionali. I suoi lavori sono stati pubblicati e presentati in Italia, Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Portogallo, Olanda, Grecia, Taiwan, Corea, Irlanda, Inghilterra, Stati Uniti ed esposti al Museum of American Illustration di New York, alla Mostra Internazionale Bologna Children’s Book Fair, all’Itabashi Art Museum e all’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, all’Auditorium della Musica di Atene, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Museo della Carta di Fabriano e nella Basilica Palladiana di Vicenza. Vive e lavora ad Arcugnano, tra il lago e il bosco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina Marcolin: "Paper" al Museo della Carta di Toscolano.

BresciaToday è in caricamento