Cremona: mostra fotografica "La nascita di Magnum"

In mostra a Cremona, presso il Museo del Violino, la nascita della storica agenzia fotografica Magnum, con le fotografie di Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, George Rodger e David Seymour.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Una grande mostra fotografica, che ripercorre la storia di una tra le più importanti agenzia fotografiche al mondo. Al Museo del Violino, dal 31 ottobre 2014 al 8 febbraio 2015, saranno esposte le opere dei fondatori della "Magnum Photos Inc", storica agenzia che ha cambiato le regole della fotografia giornalistica.
 
Si torna indietro nel tempo, alla data del 22 maggio del 1947 quando, dopo alcune riunioni preliminari al ristorante del Museum of Modern Art di New York, quattro fotografi diedero vita a Magnum (che deve il nome alla celebre bottiglia di Champagne): Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, George Rodger e David Seymour. L'idea dell'agenzia fu principalmente di Robert Capa e maturò durante la guerra civile spagnola, quando lui ebbe a interrogarsi sulla tutela del lavoro del fotografo e sui diritti fotografici.
 
Diventare proprietari dei propri lavori, prendere decisioni collettivamente, proporre autonomamente le foto alle testate, rimanere proprietari dei negativi, per avere il pieno controllo sulla diffusione delle immagini; queste, sarebbero state le garanzie offerte dall'agenzia. L'idea era ottima e la qualità dei fotografi che lavoravano nell'agenzia fecero di Magnum il riferimento per il mondo della fotografia, dal dopoguerra in poi.
 
La suddivisione territoriale da parte dei fotografi rappresentò un'ulteriore carta vincente: Henri Cartier-Bresson in Oriente, David Seymour l'Europa, George Rodger il Medio Oriente e l'Africa e Robert Capa piena libertà d'azione nel mondo.
Al Museo del Violino sono esposte 110 foto dei fondatori dell'agenzia, scattate in varie parti del mondo e saranno di fronte, per la prima volta, ad una mostra che riunisce i primi reportage di tutti e quattro questi celebri fotografi. Un'occasione unica per ripercorre i primi passi di questa agenzia e per comprendere come l'opera di questi 4 artisti dello scatto cambio per sempre il mondo della fotografia.
 
MUSEO DEL VIOLINO, dal 31 ottobre 2014 al 8 febbraio 2015 Tutti i giorni 10.00 alle 19.00.
Lunedi chiuso. Chiuso per festività nelle giornate del 25 dicembre e 1 gennaio.
Infoline e prenotazioni visite: 0372.808804 Ingressi: 6,00 e intero, 4,00 e ridotto.
Catalogo: Silvana Editoriale
I più letti
Torna su
BresciaToday è in caricamento