Brescia: mostra "Popolazioni Evolutive #3 "

In occasione della mostra a C.AR.M.E., l’artista ci presenta il suo ultimo lavoro di ricerca e pratica sviluppato a Castiglione d’Otranto (LE) in collaborazione con Casa delle Agriculture e al BAK – basis voor actuele kunst di Utrecht (NL).

Popolazioni Evolutive #3 CARME è la terza mostra e progetto di arte pubblica sul tema, dopo la Fondazione Merz di Torino ed il BAK di Utrecht (NL). In mostra una serie di opere che svelano la potenzialità rivoluzionaria dei miscugli (meglio definiti come popolazioni evolutive) che risiede nell’intrinseca capacità di rispondere eticamente alle maggiori sfide agroecologiche del presente: assicurare la sicurezza alimentare nonostante le incertezze legate al cambiamento climatico, arricchire l’agrobiodiversità e migliorare così le caratteristiche nutrizionali dei cibi, riportare il controllo dei semi nelle mani dei contadini e agricoltori praticando così una forte azione partecipativa.

Le popolazioni evolutive hanno la capacità di evolversi nel tempo, di adattarsi alle condizioni climatiche e di suolo, di lasciare scegliere alla terra le varietà da far crescere. Scelta agricola che si presta a diventare una metafora di accoglienza della diversità senza pregiudizi in grado di trasformare le strutture di potere esistenti. Coltivare l’idea di popolazione evolutiva quindi significa fare una scelta culturale di fondo, semplice e rivoluzionaria, che sfugge alle logiche della dominazione della natura, dell’uniformità, della monocultura e abbraccia logiche di ibridazione intraspecie, contaminazione, circolazione e complessità. La scelta agricola nella lettura dell’artista si presta a diventare una potente metafora politica e culturale di accoglienza della diversità senza pregiudizi. Ad accogliere il progetto saranno i giardini di C.AR.M.E. nel quartiere del Carmine, centro urbano multiculturale e catalizzatore di “miscugli”, coinvolgendo attivamente la Scuola Primaria Calini.

Il processo artistico che si inaugurerà con la mostra e proseguirà fino a giugno del 2019 seguendo i ritmi della semina del miscuglio che avverrà in occasione della prima residenza dell’artista a Brescia. Il programma seguirà quindi un calendario stagionale e prevede azioni di semina, di musica e di teatro, con lo scopo di raccontare la bellezza e la potenzialità del miscuglio, sia esso vegetale o sociale.

Calendario: • Ottobre 2018 – mostra e workshop • Marzo 2019 – workshop • Giugno 2019 – workshop e performance finale All’inaugurazione sarà presente l’artista. A cura di Francesca Damiano, in collaborazione con Case Sparse, Monica Carrera, Anna Donati, Anna Ghirardi, Valeria Magnoli, Ugo Romano e grazie al contributo di tutti i soci di C.AR.M.E. È supportata dal Comune di Brescia e dall’Associazione Casa delle Agricolture di Castiglione d’Otranto (LE), e sostenuta da UBI Banca e NewLab. Orari Tutti i giorni – 14.30 > 19.30 oppure su appuntamento a info@carmebrescia.it LUIGI COPPOLA https://luiscoppola.blogspot.com/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Cellatica: Casa Museo della Fondazione Zani

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 dicembre 2021
    • Casa museo

I più visti

  • Cellatica: Casa Museo della Fondazione Zani

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 dicembre 2021
    • Casa museo
  • Centro Teatrale Bresciano: "Gli infiniti mondi", stagione 2020-2021

    • dal 27 ottobre 2020 al 30 maggio 2021
    • Teatro Sociale -Teatro Mina Mezzadri
  • Bedizzole: guida all'ascolto, le nove sinfonie di Beethoven

    • dal 1 ottobre 2020 al 10 giugno 2021
    • BAM BEDIZZOLE ACADEMY OF MUSIC
  • Brescia: "Gli infiniti mondi", la stagione CTB 2020 - 2021

    • dal 27 ottobre 2020 al 16 maggio 2021
    • Teatro Sociale
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BresciaToday è in caricamento