Brescia: esposizione Bizzarrie

Bizzarrie è una proposta editoriale dei Guerrilla Spam, fanzine-catalogo di follie, vizi, inganni e tanto altro. Inizialmente edita da Gorgo magazine in edizione limitata è presentata al pubblico della città di Brescia in formato manifesto direttamente affisso al muro, sovrapposto alle opere precedenti di Giancarlo Faini e Chiara Lombardi. Per l'occasione verrà ristampata la pubblicazione, a cura della casa editrice ualuba.org.

Ma, chi sono i Guerrilla Spam?
Girando per l'Italia non è difficile trovare le loro opere sui muri, nelle scuole come nelle periferie passando dai centri storici alle Accademia d'Arte.
Sono artisti visivi che prediligono come spazio espositivo la sfera pubblica, la superficie delle architetture urbane, il degrado, le città metropolitane l'assalto alla cementificazione.

È un progetto condiviso, appositamente pensato, progettato e realizzato per gli spazi di ualuba.org Art Educational Center. È giusto dire che la proposta espositiva non vuole portare quello che c'è fuori, dentro, cosa che troppo spesso accade e difficile da digerire. Non sono quindi opere dei Guerrilla Spam che dalla strada finiscono alla galleria.

In tempi recenti abbiamo visto fin troppo l'arroganza delle culture dominanti che appropriandosi liberamente del patrimonio di tutti lo trasformano in patrimonio per pochi, facoltosi a suon di aste, fiere oppure esposizioni.
Personalmente il problema me lo posi nel 2002 con la mostra Graffiti, Design ed Illegalità da me curata, sempre a Brescia, mezzo insuccesso di pubblico, ma che di fatto portò due nomi del graffitismo mondiale, Joys e Eron. Entrambi colsero la sfida, nonostante la diffidenza nel mondo underground dei graffiti e portarono opere appositamente pensate, rappresentative della loro pratica da studio, andarono oltre il muro, otre il treno, oltre al puro writing. Con Bizzarie abbiamo adattato l'opera editoriale al muro, giocando con materia, dimensioni, spazio, superficie, ritmo compositivo, superando i confini della street art.

Ciò nonostante, l'esposizione è accompagnata da un intervento murario presso il Liceo Leonardo di Brescia. L'opera di grandi dimensioni, "Allegoria de' perdimenti" una libera interpretazione visiva del "bestiario" di Leonardo da Vinci, realizzata attraverso un workshop con gli studenti di classi terze e quarte, rientra nelle celebrazioni a cinque secoli dalla morte di Leonardo, una fitta programmazione di eventi dal titolo Leonardo al Leonardo. L'opera è visitabile a partire da giovedì 11.04.2019, via Balestrieri 6, 25124 Brescia.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Cellatica: Casa Museo della Fondazione Zani

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 dicembre 2021
    • Casa museo

I più visti

  • Cellatica: Casa Museo della Fondazione Zani

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 dicembre 2021
    • Casa museo
  • Centro Teatrale Bresciano: "Gli infiniti mondi", stagione 2020-2021

    • dal 27 ottobre 2020 al 30 maggio 2021
    • Teatro Sociale -Teatro Mina Mezzadri
  • Bedizzole: guida all'ascolto, le nove sinfonie di Beethoven

    • dal 1 ottobre 2020 al 10 giugno 2021
    • BAM BEDIZZOLE ACADEMY OF MUSIC
  • Brescia: "Gli infiniti mondi", la stagione CTB 2020 - 2021

    • dal 27 ottobre 2020 al 16 maggio 2021
    • Teatro Sociale
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BresciaToday è in caricamento