Max Laudadio: in beneficenza gli scatti di 'Quattr'occhi sul mondo'

Grazie a una grande risposta di pubblico, la mostra fotografica Quattr’occhi sul mondo - Museum di Max Laudadio in programma al Museo Diocesiano di Brescia è stata prorogata di un mese e sarà possibile visitarla fino a domenica 22 novembre. In occasione del finissage, domenica 22 a partire dalle 19, è in programma una cena di beneficenza in cui saranno battute all’asta 10 fotografie dell’autore più un’undicesima su cui Max Fontana dipingerà dal vivo. Tutti i ricavati verranno donati all’Associazione ITALIAPRONEPAL di Edoardo Stoppa e Juliana Moreira.

Questa è la quinta esposizione in poco meno di due anni degli scatti di Quattr’occhi sul mondo, il cui spirito è ben sintetizzato da Max Laudadio: “Due soli occhi a volte non bastano a cogliere la meraviglia del mondo”. La vena fotografica del volto popolare di Striscia la Notizia nasce durante i suoi viaggi per l’Italia e per il mondo, e si perfeziona di scatto in scatto fino a trovare la sua identità in un’idea: nel corso di un safari in Botswana, Laudadio fotografa un battello su un fiume mettendo un paio di occhiali davanti all’obiettivo. Il risultato, con quel gioco di “cornici” e colori, lo entusiasma fino a convincerlo a far diventare suoi “compagni di viaggio indispensabili” diversi tipi di occhiali, differenti per cromaticità delle lenti, forma e colore. Luisa Bondoni, vicepresidente del Museo Nazionale della Fotografia, spiega uno degli effetti: “una cornice dentro un’altra cornice, come quando osserviamo un quadro di Magritte, in cui il pittore ci inganna inserendo un cavalletto e una tela, una finestra […]”.

Vittorio Sgarbi è il curatore delle prime due mostre personali, alla Milano Art Gallery e a Spoleto Arte, intitolate Quattr’occhi sul mondo – Riflessi e Visioni, in cui vengono selezionate 35 foto delle 175 foto del progetto. Altre 40 fotografie inedite, pochi mesi dopo, tornano a Milano per essere esposte prima al Museo Fondazione Matalon, con una mostra a cura di Nello Taietti, Quattr’occhi sul mondo – immaginazione 2.0, poi al Mido in Fiera Milano in versione ridotta con 20 scatti e, subito dopo, al Museo della fotografia e al Museo Diocesano di Brescia con la mostra Quattr’occhi sul mondo – Museum, composta da 85 foto esposte per percorsi tematici come il bene e il male.

Vittorio Sgarbi nel frattempo va oltre e rilancia scegliendo una delle foto di Quattr’occhi sul mondo, Acqua, per la mostra “I tesori d’Italia” di EXPO Milano 2015: lo scatto rappresenta il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” e resta esposto nel padiglione Eataly fino alla fine dell’evento internazionale.  

Una mostra che si adatta allo spazio che la ospita per quantità e foto scelte, composta da scatti stampati in sei esemplari di misura diversa, con il formato che li rende pezzi unici, sta girando l’Italia ed è valsa a Max Laudadio riconoscimenti di prestigio da parte di critici e artisti di vari campi. Una conferma della sua versatilità espressiva già intuita dal grande pubblico che conosce le tappe più note del suo percorso.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Gussago: Lo Spiedo Scoppiettando

    • dal 18 settembre al 17 dicembre 2020
    • Ristoranti aderenti
  • Serle: Profumo di Spiedo

    • dal 2 ottobre al 18 dicembre 2020
    • Ristoranti aderenti
  • Limone: Visite alla limonaia del Castel

    • dal 17 settembre al 31 dicembre 2020
    • Limonaia del Castel
  • Cellatica: Casa Museo della Fondazione Zani

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 dicembre 2021
    • Casa museo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BresciaToday è in caricamento