In 2.000 in fila per vedere i propri idoli: Elnòs 'trema' per i Maneskin

Lunghe code e centro commerciale in tilt per l'arrivo dei Maneskin all'Elnòs Shopping di Roncadelle: quasi 2mila persone in attesa di un autografo

Tutti pazzi per i Maneskin: c'erano quasi 2000 persone domenica pomeriggio all'Elnòs Shopping di Roncadelle per l'atteso appuntamento con il firmacopie della band romana resa nota al grande pubblico dalla partecipazione a X-Factor dello scorso anno, adesso in tour negli “store” (perlopiù centri commerciali) di tutta Italia per presentare il loro primo album “Il ballo della vita”. Come da tradizione: poche, pochissime parole, soltanto autografi e una miriade di selfie.

Funziona così la nuova epoca dei firmacopie: migliaia di fan trepidanti, spesso ovviamente giovanissimi, che si presentano armati dell'ultimo cd, attendono con pazienza il loro turno, dopo la lunga coda hanno qualche attimo per sfiorare i loro beniamini, scattare una foto con loro – pubblicata sul web solitamente il giorno successivo l'evento – e ovviamente farsi firmare l'album.

Erano tantissime le ragazze, domenica all'Elnòs. Tutte in coda per Damiano David, il frontman del gruppo che si è fatto conoscere per la sua voce profonda e tagliente, la sua personalità che “spacca” lo schermo a livello televisivo e nei video musicali.

Affiancato dalla giovanissima Victoria De Angelis, in tenuta più soft rispetto ai look aggressivi che l'hanno caratterizzata fino a qui, e Thomas Raggi, impegnato a distribuire “corna” (con le mani, e in occasione di ogni fotografia) per tutto il pomeriggio. All'appello ne mancava uno, Ethan Torchio, ma non tutti si sarebbero accorti della sua assenza: gli occhi delle giovanissime, come sempre, erano tutti puntati su Damiano David.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento