menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coccolazione.. a Lonato del Garda!

Un progetto di buona alimentazione a scuola e nella vita quotidiana dei ragazzi

Da alcuni studi recenti risulta che un bambino su tre, in Italia, non fa colazione. Gli altri o mangiano male o troppo in fretta, magari in piedi, consumano alimenti non indicati. Saltare il primo pasto della giornata non fa bene, per tanti motivi. In primis perché l’individuo ha bisogno di energia per muoversi, prestare attenzione, ragionare, studiare… Inoltre un gruppo di ricercatori dell’Inran, in una recente indagine, evidenzia una stretta relazione statistica tra obesità giovanile e assenza di colazione.

Per far comprendere ad alunni e famiglie l’importanza e la bontà di un pasto sano, a inizio mattinata, prima di affrontare la fatica scolastiche, il Comune di Lonato del Garda (Ufficio Cultura) in collaborazione con l’istituto comprensivo Ugo Da Como e gli insegnanti, hanno accolto la proposta di Serist, azienda che si occupa di servizi per la ristorazione e da inizio anno gestisce la mensa lonatese.

Il progetto “Coccolazione”, seguito dalla nutrizionista Zara Soana, ha coinvolto le classi quinte della scuola primaria “Don Milani” del comune con la compilazione di un test, consegnato agli alunni, poi con lo svolgimento di una “prova pratica”… in mensa. Lo scopo dell’attività: insegnare ai giovanissimi a mangiare le cose giuste, con calma e senza esagerare. Dopo aver risposto alle domande, i ragazzi sono stati tutti invitati ad arrivare a scuola il giorno successivo, a stomaco vuoto, per l’attività di laboratorio: una colazione di classe alle ore 8. Sul tavolo, a mo’ di buffet, gli alimenti base, semplici ma nutrienti, tipici della classica colazione all’italiana. Tutto ciò che non fa male ai piccoli: latte o yogurt, pane, fette biscottate, biscotti, cereali, gallette, marmellata e miele, frutta di stagione, caffè d’orzo, spremuta d’arancia e zucchero.

La migliore colazione per un giovane studente è composta da latte fresco o yogurt quali fonti di proteine, calcio, sali minerali e vitamine, pane con marmellata o biscotti o cereali che apportano carboidrati (quindi energia) all’organismo, frutta fresca di stagione o succo di frutta. In questi alimenti è importantissima la presenza di zuccheri di pronto consumo, di cui il cervello ha bisogno per tutte le nostre attività. E, come in ogni pasto, non va dimenticata la moderazione nelle quantità assunte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

  • Coronavirus

    Covid Bollettino Lombardia del 17 aprile 2021: tutti i dati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento