menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Miramonti L’Altro di Concesio: lo chef Philippe Lèveillè

Miramonti L’Altro di Concesio: lo chef Philippe Lèveillè

La Brescia buona da mangiare sulla guida del Gambero Rosso

Sono circa una trentina i ristoranti bresciani che si meritano un riconoscimento nella guida ai ristoranti d’Italia del Gambero Rosso, edizione 2016: davanti a tutti ancora una volta il Miramonti L’Altro di Concesio

Presentata a Roma l’edizione numero 26 della guida del Gambero Rosso ai ristoranti d’Italia: sono ben 2268 gli indirizzi segnalati, con 250 novità e tre nuove categorie. Questi i numeri di una guida che negli anni si è conquistata un posto saldissimo nel cuore degli appassionati: a decretare la massima eccellenza sono le Tre Forchette, ma anche per la stagione che verrà a Brescia nessun ristorante si è meritato un tale riconoscimento.

Gambero Rosso 2016: vai all'elenco completo
dei ristoranti bresciani 

In testa alla classifica, ancora una volta, l’Osteria Francescana di Modena – che ha sbancato anche la guida dell’Espresso – a pari merito (95 su 100) con La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri di Roma. Il primo bresciano, come da pronostico, è il Miramonti L’Altro di Concesio, a quota 89 su 100, ma con un premio speciale per la valorizzazione dei prodotti caseari.

In tutto la rappresentanza bresciana si ferma a 29 ristoranti: ecco come se l’è cavata la nostra provincia, tra conferme e novità. Altra eccellenza il Gambero di Calvisano (88 su 100), poi arrivano i gardesani: il Lido 84 di Gardone Riviera, il Capriccio e il Rolly di Manerba, l’Osteria H20 di Moniga per la prima volta nel (quasi) olimpo delle Due Forchette. Ancora sul Garda il QB Duepuntozero di Salò e il Pijei di Cunettone, gestito dai giovanissimi Andrea e Marco Leali di Puegnago.

In Franciacorta bene il Leone Felice di Erbusco, all’interno dell’Albereta, in città rimane solo Il Classico di Via Callegari. In tutto i bresciani sono circa una trentina. Le altre classifiche: La Madia di Brione e La Villetta di Palazzolo sono tra le migliori osterie d’Italia, a quota Tre Gamberi. Tra i migliori wine bar – e che si meritano dunque le Tre Bottiglie – non poteva mancare la bottega di Lanzani, in Via Albertano da Brescia in città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento