Navajo e Aztechi per combattere le discariche di Montichiari

Anche a Vighizzolo di Montichiari il festival Lo Spirito della Terra: nel paese delle discariche arrivano Pigmei e Navajo, Cosacchi e Maya, per una giornata di solidarietà ambientalista contro le discariche

Il Festival dei popoli indigeni, delle etnie, e dei gruppi etnici, oltre che Festival delle tradizioni popolari. Questo è ‘Lo Spirito del Pianeta’ edizione 2015, il festival internazionale dei gruppi tribali e indigeni del mondo e che prosegue fino al 14 giugno a Chiuduno, nella bergamasca, ma a pochi chilometri da Paratico e dal lago d’Iseo, o da Palazzolo sull’Oglio.

Una manifestazione che si è fatta pure bresciana, in occasione della giornata di solidarietà ambientalista andata in scena la scorsa domenica a Vighizzolo di Montichiari, al motto – di libera ispirazione Navajo – “La Terra non è solo di chi ci vive sopra, ma è un dono che ci è stato affidato a tutti noi dal creatore”.

Chiaro il riferimento ‘critico’ all’epicentro bresciano delle discariche, la frazione di Vighizzolo, dove a conti fatti dovrebbero essere addirittura 11 le aree di tombamento rifiuti, e in pochissimi chilometri quadrati. E così, su spinta del locale Comitato SOS Terra, anche a Montichiari sono arrivati i Navajo dell’Arizona, i Masai del Kenya, gli Inca del Perù, i Maya del Guatemala, gli Aztechi del Messico, e poi i cinesi dello Yunnan, i Pigmei del Camerun, i Cosacchi, i Rapa Nui.

Una piccola provocazione ambientale e spirituale, e che ha voluto chiamare a raccolta gli ultimi rappresentanti dei ‘popoli della terra’. Simbolo dopo simbolo, è stato pure piantata una talea proveniente dal Leccio di San Francesco, arrivato direttamente da Assisi. A Chiuduno intanto il Festival continua, e fino a domenica.

L’ultimo weekend sarà dedicato ai Rapa Nui dell’Isola di Pasqua (venerdì) e ai Cosacchi della Russia (sabato). Domenica gran finale con l’assemblea dei popoli del mondo, al palazzetto, e una danza collettiva sul palco principale, zona fiera. Rimangono aperti gli stand anche gastronomici e i laboratori per grandi e piccini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento