Il Carmine si fa palcoscenico: tre giorni di meraviglie col circo di strada

Venerdì 12 giugno torna il Festival Internazionale La Strada. Vie e piazze verranno "spalancate" ad artisti provenienti da tutto il mondo, creatori di un evento performativo, sociale e comunitario

Per fare teatro servono solo due elementi: l'attore e lo spettatore, scriveva Jerzy Grotwosky, figura di spicco dell'avanguardia teatrale del '900. Eliminare tutto ciò che è futile, dunque, come i palcoscenici, le scenografie, il trucco ed i costumi, per concentrarsi sulla vera essenza del teatro: la relazione tra l'attore e il pubblico. Ed è un teatro 'povero', nel senso di libero da tutti gli orpelli, quello proposto dalla associazione culturale "C.L.A.P. spettacolo dal vivo". Trasformare ogni angolo di architettura urbana in un luogo diverso, vivo e aperto ad una nuova dimensione.

È questo il senso del Festival Internazionale La Strada, che si svolgerà da venerdì 12 a domenica 14 giugno nel quartiere del Carmine (e dintorni) a Brescia. La manifestazione è ormai giunta alla VIII edizione e può vantare un'importante collaborazione con il Festival di teatro urbano  più famoso ed importante del mondo: la Fiera de Tarega. Uno scambio di artisti e di esperienze che porterà a Brescia la performer Claire Ducreux.

Da venerdì a domenica mimi, clown, giocolieri, danzatori, musicisti si esibiranno nelle piazze del centro, che diventeranno parte integrante della rappresentazione. Un spettacolo completamente gratuito. Altra novità dell'ottava edizione è la lieson con la manifestazione “Brescia Con Gusto” . Venerdì sera il festival si aprirà proprio con l'incursione di alcuni danzatori tra gli stand di via Pace.

In programma anche un convegno, organizzato il collaborazione con l'ordine degli architetti di Brescia, dal titolo:“ Il paesaggio, dalla visione prospettica allo sguardo contemplativo”. La radio ufficiale dal festival, come vuole la tradizione, è Ponte Radio. Emittente che fa parte del circuito delle radio terapeutiche italiane ed è un punto d'incontro tra sperimentazione di nuovi linguaggi ed attività terapeutiche e riabilitative nel campo della salute mentale.

PROGRAMMA

Venerdì 12 giugno

  • ore 14.00/18.00 Convegno "Il paesaggio, dalla visione prospettica allo sguardo contemplativo" in collaborazione con Ordine degli Architetti di Brescia e Provincia - Palazzo Martinengo, Via San Martino della Battaglia 18
  • ore 20.00 Accoglienza - Largo Formentone
  • ore 21.00 Fattoria Vittadini - Piazza Loggia
  • ore 21.45 Lady Cocktail - Piazza Rovetta
  • ore 22.30 Orchestra Cocò - Largo Formentone

Sabato 13 giugno

  • dalle 16.00 alle 19.00 Enz Percus - itinerante
  • ore 16.00 Centopercentoteatro / Danzarte - Piazza Vittoria
  • ore 17.00 Nanirossi - Largo Formentone
  • ore 18.00 Fragile Artists / Fattoria Vittadini - Piazza Rovetta
  • ore 18.50 Centopercentoteatro / Danzarte - Chiostro S. Giovanni
  • ore 19.00 Microband - Chiostro San Giovanni
  • ore 21.30 Claire Ducreux - Largo Formentone
  • ore 22.15 Circo e Dintorni - Piazza Loggia
  • ore 23.00 Garrapata Sound*System - Largo Formentone

Domenica 14 giugno

  • dalle 15.00 alle 16.30 Lab. trucco e bolle - Piazza Loggia
  • ore 15.30 Accademia. Bresciana Improvvisazione Teatrale - Piazza Loggia
  • ore 16.00 Village H - Largo Formentone
  • ore 16.30 Eccentrici Dadarò - Chiesa del Carmine
  • ore 17.15 Arearea - da Piazza Vittoria, itinerante

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento