Giovedì, 24 Giugno 2021
Eventi

"Que Viva Mexico!": il Cigar Club Colli Morenici alla conquista di Desenzano

Primo grande sold out della stagione per il Cigar Club Colli Morenici: alla Corte Pozzi dell'hotel Alessi di Desenzano in scena "Muchacha", serata dedicata al buon cibo (e al buon fumo) ispirata ai sapori del Messico

Il Cigar Club (e ospiti) al gran completo

“Que Viva Mexico!”, ma senza spodestare il maestro Sergej Ejsenstejn e il suo capolavoro incompiuto, datato 1931. Andale andale, arriba arriba: a Desenzano del Garda il secondo evento “marchiato” Cigar Club Colli Morenici, in scena anche stavolta – dopo il successo della grande serata inaugurale, dal ritmo e dal sabor cubano – nel giardino estivo della Corte Pozzi dell’Hotel Alessi.

Un soffio d’estate, con qualche semana d’anticipo: sombrero in testa, giacca e papillon per i gentleman amanti del “fumo lento”, lunghi ed eleganti abiti da sera per le splendide senoritas. "Muchacha!": questo lo slogan che accompagna la serata all’insegna del buon cibo – menu ovviamente a tema, si apre e si chiude con rum e tequila, il desco si accompagna a tortillas piccanti, albòndigas de pollo e carne de cerdo y queso – ma soprattutto del buen humo, il fumar lento per godersi la vita, i sapori appunto, la preziosa compagnia. Mai come oggi, nel frenetico dilungarsi di giornate dove il lavoro è spesso sinonimo di oppressione: staccar la spina ogni tanto es realmente bueno, sorridendo di buon cuore (e di buon gusto) agli imprevisti che purtroppo accadono, insomma il “bello della diretta”.

Inevitabile, come è giusto che sia: il gruppo di mariachi atteso in apertura (arcinoti in patria e fuori, i “Mariachi La Plaza”) arriva a cena in corso, causa ritardi (auto)stradali. Ma tutto è bene quel che finisce bene, perché comincia bene: il ritrovarsi di vecchi amici davanti a un Margarita, sorseggiando un vino tinto del Garda – anche stavolta il rosso è della Valtenesi, viene da Puegnago – fino a perdersi tra i profumi della (doppia) fumata serale.

E que fuman, caballeros: i sommelier del sigaro, i catadores, accompagnano la folta combriccola – “Mai un club ha fatto un pieno così, mai visti così tanti gentleman in papillon”, ammette l'instancabile presidente Renato Carlo Bianchi – alla scoperta di un “aperitivo” targato Oliva Special G, dal Nicaragua, “piccante e cremoso, con intensi aromi di pepe, spezie, cuoio e note tostate”, addirittura “l’ideale per una fumata mattutina”. Ancora Nicaragua poi con il pezzo forte, un Pitbull Muchacha che già a crudo richiama “profumi di frutta, legno, pane fresco, dalla partenza dolce, sapida e leggermente piccante”, insomma un sigaro che vale “un palato completo, decisamente importante nei sapori”.

Ospiti speciali del sold out desenzanese: i padrini del Cigar Club Mantua, con Ermes Varani e Piero Morriconi, onorati di ricevere direttamente dal presidente Bianchi (accompagnato per l’occasione dall’impeccabile "valletta per un giorno", Viola Esposito) l’ambita polo ufficiale del club dei Colli Morenici. Presente alla serata anche una folta delegazione del Cigar Club Torrazzo di Cremona, oltre all’ormai immancabile Cigar Club Crema, con Fabio Cappellato in testa. Presente anche la delegazione di Sanremo con Alberto Accatino e Igor Crestale: tutti si sono meritati la polo dei Colli Morenici.

Special guest d’eccezione Aniello Buonincontro, general manager del Cigar & Tabacco Lubinsky Italy, a cui è stata consegnata una targa ricordo, cimelio passato anche ai fratelli Rossini della Rossini Tabacchi di Cremona, nominati partner ufficiali del club.

Si ringrazia Salvatore Papasodaro per le fotografie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Que Viva Mexico!": il Cigar Club Colli Morenici alla conquista di Desenzano

BresciaToday è in caricamento