Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cultura Centro

Scientology, la pace e i valori universali

Incontri sul tema della Pace si sono svolti presso la Chiesa di Scientology a Brescia approfondendo i valori universali come fattore di pace

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

La Chiesa di Scientology bresciana ha invitato rappresentanti di altri fedi ad un momento di dialogo sul tema della pace. E' emerso il fatto riconosciuto che molte guerre e molte tensioni o situazioni di crisi, sono in corso nel mondo anche quando i media non ne danno ampia notizia. Si è posta la domanda di come potrebbero intervenire le fedi, magari con una azione comune, per far terminare quanti più conflitti nel mondo. Dato il raggio di azione, molto limitato, che ogni chiesa può mettere in campo, si è riflettuto sulla origine dei conflitti per osservare che questi nascono sempre da individui che, per una ragione o per l'altra, hanno mancato di rispettare i valori universali da sempre riconosciuti dalle diverse popolazioni. Questi valori, il rispetto dell'altro, l'amore per figli e genitori, la fedeltà coniugale, non rubare, mantenere la parola tanto per citarne alcuni, sono riconosciuti come fondamentali da tutte le fedi di ogni regione del mondo. Ne deriva quindi che il rispetto di tali valori, da parte di ogni persona, tenderebbe ad eliminare i motivi di conflitto che immancabilmente portano una comunità a combatterne un'altra sfociando cosi in una guerra civile o di indipendenza.

Il rappresentante della Chiesa di Scientology ha quindi mostrato l'opera del fondatore L. Ron Hubbard "La Via della felicità", facendone dono agli intervenuti ed ha mostrato alcuni brevi video illustrativi dei vari precetti come: "Ama ed aiuta i bambini" e il suo corrispondente "Rispetta ed aiuta i tuoi genitori", "Proteggi e migliora il tuo ambiente", "Sii competente" e "Rispetta la fede religiosa degli altri". I messaggi sono stati molto apprezzati per la loro semplicità e immediatezza comunicativa. Tutti si sono quindi ripromessi di condividere questi temi all'interno delle loro comunità, al fine di dare tutti insieme un impulso al rispetto dei valori per il conseguimento della pace, anche facendo riferimento ai materiali della campagna "La Via della Felicità" resa disponibile a tutti dalla Chiesa di Scientology senza farne per questo motivo di proselitismo. Una breve storia de "La Via della Felicità" La Via della Felicità è il primo codice morale basato interamente sul buon senso. La sua prima pubblicazione risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo.

La Via della Felicità inoltre detiene un record del Guinness dei Primati come il testo secolare più tradotto nel mondo. Scritto da L. Ron Hubbard, riempie il vuoto morale in una società sempre più materialista, e contiene 21 principi fondamentali che guidano una persona a un migliore tenore di vita. Interamente non religioso, può essere seguito da persone di ogni razza, colore o credo per ripristinare i legami che uniscono l’umanità. Il vero potere de La Via della Felicità si realizza quando viene distribuita di mano in mano. Visto che le persone che ti stanno vicino possono influenzare profondamente la tua vita, tu stai migliorando la tua stessa sopravvivenza quando dai delle copie del libro La Via della felicità ad amici, colleghi, impiegati e clienti. In questo modo, aiuti altri a sopravvivere meglio e a condurre vite più felici. A loro volta, loro distribuiscono copie del libro ad altri con cui sono in contatto, guidandoli a trattare i propri simili con gentilezza, umanità e rispetto. E così via, da persona a persona, aiutando altri a vivere vite migliori. Per procurarti un kit informativo gratuito, inclusa una copia del libro La Via della Felicità e un DVD che presenta il programma del La Via della Felicità, accedi al sito web dedicato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scientology, la pace e i valori universali

BresciaToday è in caricamento