Domenica, 13 Giugno 2021
Cultura

Un salto indietro fino al 1238: Federico II all’assalto del Castello

A Brescia va in scena la rievocazione dello storico assedio dell'Imperatore Federico II organizzata dalla Confraternita del Leone. Impegnati oltre 200 figuranti per uno spettacolo istruttivo oltre che emozionante.

Foto di Laura Gatta per la Confraternita del Leone

L’assalto vero e proprio iniziò ad agosto, dunque 778 anni e 10 mesi fa. Stiamo parlando dell’assedio portato alla città da parte di Federico II di Svevia e delle sue truppe. L’assedio durò complessivamente tre mesi, al termine dei quali i nostri avi ebbero la meglio dell’esercito imperiale. Domani, domenica 4 giugno, andrà in scena la rievocazione, dall’assedio e della resa finale di inizio ottobre. 
 
"Estate dell’Anno del Signore 1238, a poco più di otto mesi dalla pesante sconfitta subita da Bresciani, Milanesi e Piacentini a Cortenova, tra l’Oglio ed il Serio, ad opera degli eserciti di Federico II ed Ezzelino da Romano, l’imperatore, galvanizzato dal successo, attacca direttamente il Comune di Brescia. La nostra città, non potendo contare sull’aiuto dei Comuni del suo territorio, ormai sotto il controllo imperiale, è isolata mentre la Lega Lombarda è ridotta, oltre a noi, a Milano, Piacenza e Bologna. A fine giugno Federico si accampa a Goito, la sua soldataglia saccheggia e devasta tutto ciò che incontra, in particolare le campagne ove il grano è maturo e la mietitura imminente. Ai primi di agosto inizia l’assedio di Brescia e il nostro podestà Oberto da Piacenza pone a capo delle operazioni difensive l’abilissimo ingegnere Alberico da Gambara, appartenente all’ordine degli Umiliati. Nel corso di questo assedio assumono grande rilievo le macchine belliche, di cui erano assai forniti gli imperiali, ma di cui disponevano, entro le mura del Cidneo, anche i Bresciani."

Ricchissimo il calendario della manifestazione curata dalla Confraternita del Leone. Dopo l’anticipo di venerdì 2 giugno, ecco il programma per le giornate di sabato e domenica. I momenti clou le due rievocazioni, sabato alle 20:30 l’assalto notturno e domenica alle 17:30 la grande rievocazione della battaglia storica.

Sabato 3 Giugno
- Ore 10:  visita ai campi storici per didattica storica
- Ore 12: apertura area mercato artigianale con stand gastronomici
- Ore 14: apertura campi storici: scene di vita medievale
- Ore 15: lezioni di arciera antica, prove di tiro aperte al pubblico (iscrizioni su prenotazione)
- Ore 16: lezioni di base di scherma medievale per bambini e ragazzi (iscrizioni su prenotazione);
-Ore 16.15: torneo di Arceria per rievocatori
- Ore 17: Enrico Giustacchini presenta il nuovo libro: "Il giudice Albertano e il caso della scala senza fine", un giallo ambientato nel Medioevo bresciano ai tempi di Federico II.
- Ore 18: Niccolò Dal Grande presenta il libro: "Federico II" (Editrice: Il cerchio)
- Ore 18.30: per il ciclo Primavera in Castello va in scena il canovaccio originale teatrale "Brescia Liberata" a cura della Compagnia I Comici del Savio  e del CUT
- Ore 20.30: Assalto Notturno! Il nemico alle Porte!
A seguire la serata proseguirà all'interno delle mura.

?Domenica 4 Giugno
- Ore 10: apertura manifestazione visita ai campi medievali, scene di vita medievale.
- Ore 12: apertura stand gastronomici
- Ore 14 apertura e visita ai campi storici per didattica storica
- Ore 14.30: tiro con l’arco didattica aperta
- Ore 15.30: cerimonia di un matrimonio medievale.
- Ore 16.30: preparazione alla battaglia
- Ore 17.30 Grande Rievocazione Battaglia Storica: "A.D. 1238. Federico II e l’Assedio di Brescia"
A seguire: visite ai campi medievali mercato e stand gastronomici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un salto indietro fino al 1238: Federico II all’assalto del Castello

BresciaToday è in caricamento