rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cultura

Presentazione del libro fotografico "Imprese che resistono"

Progetto promosso dai fotografi di CNA Lombardia che hanno immortalato le imprese artigiane nel lockdown più duro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Mercoledì 24 marzo, alle ore 18:00, si terrà la presentazione online del libro fotografico #impresecheresistono promosso dal gruppo dei fotografi aderenti a CNA Lombardia, CNA Torino, CNA Friuli Venezia Giulia e CNA Toscana e che si è proposto l’obiettivo di documentare il lavoro - e il non lavoro - degli imprenditori artigiani, durante il lockdown della primavera 2020. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook facebook.com/ArtigianiVsCovid19 La presentazione sarà moderata da Guido Harari e interverranno i fotografi stessi che hanno preso parte al progetto. Il libro nasce dal progetto fotografico #impresecheresistono - Artigiani vs Covid19 e vuole mostrare alcuni aspetti del lockdown: il dramma della cassa integrazione, la mancanza di liquidità, la trasformazione dei processi produttivi per adattarli alle normative sulla sanificazione, la rabbia verso le istituzioni. Ma anche le speranze di cambiamento, l’opportunità di trasformare l’emergenza in occasione di ripensare il business. E soprattutto la dignità del lavoro, la solidarietà tra persone, la consapevolezza di essere oggi più comunità di ieri.

“Ha un duplice valore fermare con uno scatto fotografico questo presente incerto, ma anche carico di speranze. - commenta Andreas Ikonomu, portavoce dei fotografi di Cna Lombardia - Un presente che tutti vivono al rallentatore, ma che mantiene un suo significato e che va compreso e documentato per una futura memoria e per una rielaborazione da parte di noi tutti negli anni a venire. Nella convinzione che l’Italia, l’artigianato e il made in Italy saranno più forti di questo virus e che insieme sarà possibile vincere anche questa difficile battaglia”.

Per questo CNA Lombardia ha coinvolto una trentina di imprenditori iscritti all’associazione, rappresentativi di tutti i settori merceologici e attivi in diverse province lombarde. E i fotografi professionisti, anch’essi iscritti a CNA, si sono recati ad aprile dello scorso anno presso le loro imprese – o, in alcuni casi, presso le loro abitazioni - per realizzare alcuni scatti, e testimoniare così l’attività - o l’inattività - in ottemperanza alle ordinanze in essere, durante le settimane in cui l’emergenza sanitaria è stata al suo apice. Questi scatti sono poi confluiti in un’unica pubblicazione, realizzata con CNA Torino, CNA Friuli Venezia Giulia e CNA Toscana: in ciascuno di questi territori, infatti, alcuni fotografi e alcune imprese si sono prestati al medesimo progetto, tanto che il libro che è stato stampato riunisce circa 200 scatti, realizzati da una quindicina di fotografi e riferiti a un’ottantina di imprese.

Un prezioso racconto che restituisce riflessioni personali sul modo in cui è stata affrontata la crisi, e che al tempo stesso dipinge un quadro in molti casi uguale, a prescindere dalle persone e dai luoghi, perché questa pandemia è stata vissuta e affrontata in modi molto simili in tutto il Paese. “Confidiamo, - conclude Andreas Ikonomu, - che si rivelerà un progetto prezioso per raccontare, attraverso la forza espressiva dell’immagine fotografica e la perizia dei nostri fotografi, i giorni drammatici, ma anche profondamente dignitosi, che le nostre imprese e tutto il nostro Paese hanno attraversato e che purtroppo stanno ancora guadando, sebbene l’altra sponda appaia oggi – fortunatamente - più vicina”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentazione del libro fotografico "Imprese che resistono"

BresciaToday è in caricamento