Leno: visita guidata allo scavo archeologico di villa Badia

Saranno presentati domenica 8 luglio alle ore 18.00 i risultati della campagna di scavo archeologico iniziata il 25 giugno scorso nel parco di Villa Badia a Leno, dove un tempo sorgeva il cenobio benedettino fondato nell’VIII secolo da Re Desiderio, promossa da Fondazione Dominato Leonense e Cassa Padana BCC, Università degli Studi di Verona – Dipartimento Culture e Civiltà, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Bergamo e Brescia - BS, con il contributo di REGIONE LOMBARDIA.

Gli archeologici stanno concentrando l’indagine nelle aree già ispezionate negli anni passati – il progetto ha infatti preso avvio nel 2014 – e stanno proseguendo l’esame sulle strutture di epoca medievale già rivenute, per comprendere quali fossero i collegamenti di questa zona, adibita ad area artigianale, con l’antico monastero.

Le ipotesi che ne nascono sono veramente eccezionali.

La campagna scavi 2018, avviata lo scorso 25 giugno e che si concluderà il prossimo 13 luglio, si avvale della collaborazione di studenti universitari, provenienti da facoltà archeologiche di tutta Italia. Un panorama piuttosto ampio e moltissime conoscenze pronte ad unirsi per un unico obiettivo: esaminare dettagliatamente l’estesa area d’indagine, oltre 1.000 mq.

“Possiamo dire con grande certezza, osservando i materiali legati alle attività produttive e artigianali ritrovati lo scorso anno a ridosso delle strutture, che nell’XI secolo vi era nella zona indagata l’officina del monastero”, afferma il prof. Fabio Saggioro, docente dell’Università degli Studi di Verona e direttore dello scavo con il dott. Andrea Breda, funzionario della Soprintendenza per l’Archeologia. “E’ stato individuato uno dei limiti dell’area monastica. Da una prima analisi sono emerse le tracce di una staccionata, anteriore all’anno 1000, a ridosso di un fossato non molto profondo. E’ successiva, datata intorno al X-XI secolo, la costruzione di una grande massicciata, realizzata con pietre e legno; un caso molto raro, se non unico, nel nord Italia!”

Domenica 8 luglio, dopo l’incontro “Dal Re all’Abate. Ipotesi sul sito archeologico di Leno“, condotto dal prof. Fabio Saggioro e dal dott. Andrea Breda, i coordinatori dello scavo saranno a disposizione per accompagnare i presenti in una visita guidata al sito: sarà possibile ammirare i reperti rinvenuti e osservare le strutture emerse connesse all’insediamento abitativo, artigianale e difensivo che sorgeva all’ombra dell’Abbazia lenese.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

  • Riapre il Parco Giardino Sigurtà e festeggia i dieci anni del Labirinto

    • dal 23 aprile al 7 novembre 2021
    • Via Cavour, 1, 37067 Valeggio sul Mincio

I più visti

  • Riapre il Parco Giardino Sigurtà e festeggia i dieci anni del Labirinto

    • dal 23 aprile al 7 novembre 2021
    • Via Cavour, 1, 37067 Valeggio sul Mincio
  • Cellatica: Casa Museo della Fondazione Zani

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 dicembre 2021
    • Casa museo
  • Castello di Padernello: visite su prenotazione

    • dal 1 al 31 maggio 2021
    • Castello di Padernello
  • Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

    • Gratis
    • dal 14 al 15 maggio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BresciaToday è in caricamento