Cultura

Brescia, guida in sicurezza: la gestione del rischio stradale

Si terrà un convegno il 3 aprile 2017 a Brescia per affrontare il tema della mobilità e della gestione del rischio stradale con riferimento al progetto “Guida in sicurezza” per la riduzione degli incidenti professionali su strada.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Guida in sicurezza: la gestione del rischio stradale Un convegno il 3 aprile a Brescia affronta il tema della mobilità e della gestione del rischio stradale con riferimento al progetto "Guida in sicurezza" per la riduzione degli incidenti professionali su strada. Se gli incidenti stradali si possono considerare la prima causa di morte sul lavoro, è ormai evidente come la guida di un mezzo di trasporto su strada sia una delle attività più pericolose per i lavoratori. Incidenti stradali che possono avvenire quando si lavora su strada con un mezzo di trasporto (automobili, furgoni, camion, taxi, veicoli di emergenza, autobus, motocicli, …) o anche, riguardo agli infortuni in itinere, quando ci si sposta tra diversi posti di lavoro o nel percorso casa-lavoro e viceversa.

Se tuttavia nel nostro paese sono moltissimi i lavoratori che ogni giorno sono soggetti al rischio stradale nell'utilizzo di un mezzo di trasporto, sono ancora poche le aziende consapevoli di questo rischio e della necessità di intervenire con adeguate e specifiche misure di prevenzione. Proprio partendo dall'importanza della gestione del rischio stradale l'Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) ha predisposto nei mesi scorsi il progetto "Guida in sicurezza" con l'obiettivo di favorire la diminuzione dell'incidentalità per lavoro durante la circolazione stradale.

Un progetto che vuole sottolineare in modo chiaro ed esplicito l'esigenza di valutare la "strada" come fonte di pericolo e di adottare tutte le misure per ridurre i rischi per i lavoratori. In relazione al progetto "Guida in sicurezza", l'Associazione AiFOS ha organizzato il 3 aprile a Brescia il convegno di studio e approfondimento "Mobilità e gestione del rischio stradale" per affrontare i delicati temi della sicurezza stradale, della mobilità, delle politiche per la prevenzione dell'incidentalità stradale, degli infortuni in itinere (con riferimento anche all'uso della bicicletta come mezzo di trasporto), dell'applicazione della UNI ISO 39001 e dell'importanza della formazione. Temi che vogliono creare una maggiore consapevolezza dei rischi stradali e segnalare alle aziende gli obblighi e l'opportunità di valutare opportunamente il rischio stradale, di garantire un parco veicoli efficienti e di programmare idonee attività di formazione, informazione e addestramento.

Ricordiamo che la norma UNI ISO 39001 "Sistemi di gestione della sicurezza del traffico stradale (RTS) - Requisiti e guida all'utilizzo" specifica i requisiti per il sistema di gestione in sicurezza del traffico stradale (RTS - Road traffic safety) per consentire, con riferimento a buone prassi di gestione dei rischi per la sicurezza stradale, la riduzione delle morti e delle lesioni gravi dovute agli incidenti stradali.

Dunque lunedì 3 aprile 2017 si terrà il convegno gratuito ""Mobilità e gestione del rischio stradale", dalle 14.30 alle 17.30, a Brescia, presso il palazzo CSMT, Università degli Studi di Brescia, Via Branze 45. Il programma del convegno: Moderatore: - Francesco Naviglio, Segretario Generale AiFOS- Interventi - Maurizio Tira, Magnifico Rettore Università degli Studi di Brescia Politiche per la road safety, esempi di sistema di sorveglianza dei rischi da incidenti stradali - Federico Manzoni, Assessore Mobilità e Servizi Istituzionali Comune di Brescia Sicurezza stradale, mobilità e scelte strategiche finalizzate alla riduzione dell'incidentalità stradale (relazione in attesa di conferma) - Edoardo Galatola, Esperto di sicurezza stradale - FIAB La mobilità ciclistica urbana e gli infortuni in itinere (relazione in attesa di conferma) - Demetrio Gilormo, Formatore ed esperto di sistemi di gestione La norma volontaria UNI ISO 39001 - Lorenzo Baraldo, Centro di formazione AiFOS Contec AQS L'applicazione pratica della UNI ISO 39001 - Caso di studio - Attilio Pagano, Presidente AiNTS La prospettiva non technical skill nella formazione sul rischio stradale - Nicola Corsano, Formatore e Consigliere Nazionale AiFOS L'importanza della corretta formazione dei lavoratori ed il modello formativo AiFOS Il convegno in programma è a partecipazione gratuita, ma con iscrizione obbligatoria, e ai partecipanti verrà consegnato un attestato di presenza valido per il rilascio di n. 2 crediti per Formatori area tematica n.2 (rischi tecnici), RSPP/ASPP e RLS.

Il link per l'iscrizione al convegno: https://aifos.org/home/eventi/intev/convegni_aifos/cambia_marcia Ricordiamo, infine, che in relazione al progetto, è stato organizzato anche un corso dal titolo "Guida in sicurezza". Il corso - rivolto a formatori, RSPP, ASPP, Consulenti alla sicurezza - si terrà in diverse sedi: Torino (6 aprile), Chignolo Po (3 maggio), Misano Adriatico (23 maggio) e Forlì (23 giugno).

Per informazioni: Direzione Nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - convegni@aifos.it 16 marzo 2017 Ufficio Stampa di AiFOS ufficiostampa@aifos.it https://www.aifos.it/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia, guida in sicurezza: la gestione del rischio stradale

BresciaToday è in caricamento