Cultura

Dalla padella nella brace: le avventure del bambino bosniaco Nedim

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Esce questo mese I dispetti di Nedim di Fabiola Marchet, già autrice di diversi saggi, il libro che inaugura la collana di narrativa per ragazzi di EventualMente Eventualmente (www.edizionieventualmente.it).

Nedim è un bambino bosniaco di 10 anni che, durante le guerre jugoslave tra il 1991 e il 1995, riesce a scappare da Sarajevo e a riparare in Italia con la sua famiglia. Per poter imparare l'italiano e frequentare la scuola come tutti gli altri bambini, i genitori lo affidano ad Angela, una giovane insegnante paziente e carina. Per Nedim, che detesta studiare e vorrebbe trascorrere il suo tempo giocando con il computer e andando in bicicletta, è come cadere dalla padella nella brace: dovrà trascorrere ogni pomeriggio con quella rompiscatole!

Per levarsela dai piedi decide di farla ammattire in modo che se ne vada. Tra alti e bassi, odio e affetto, alla fine riuscirà però ad accettare la sua presenza, ma…

I dispetti di Nedim è una storia divertente che si sviluppa tra Italia, Cipro e Russia, mentre sullo sfondo aleggia l'incubo di quella serie di conflitti armati che hanno coinvolto diversi territori della ex-Jugoslavia negli anni '90, causandone la dissoluzione. Quell'incubo di tante persone morte senza nessuna colpa, solo per la loro religione o luogo di nascita, Nedim lo porterà per sempre impresso negli occhi e nel cuore.

Ma è pur sempre un bambino vivace e svogliato, come tanti bambini che in lui si riconosceranno e potranno ridere delle sue avventure e disavventure.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla padella nella brace: le avventure del bambino bosniaco Nedim

BresciaToday è in caricamento