Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cultura

Rap pirata e il ritorno alle origini del rap

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Rap Pirata e' un collettivo Hip Hop nazionale fondato da rapper Inoki Ness, al secolo Fabiano Ballarin in collaborazione con i rapper Mopasha , Dj Zarra e Mad Dopa . Attualmente e' il più grosso collettivo d' Italia con affiliate la maggioranza delle regioni italiane e una compagine londinese di italiani. Ci sono circa 300 pirati ad oggi e la rete si sta ampliando ed estendendo a macchia d' olio. Rap Pirata nasce come esigenza comune di tornare all' auto-produzione e al contatto reale con la comunità hip hop in un periodo storico in cui il rap non parla più' ai ragazzi ma e' diventato solo esibizionismo e enfatizzazione . Rap Pirata è un gruppo di persone reali presenti in tanti territori, e' un insieme di tante piccole famiglie che in gruppo ne formano una gigante. Rap Pirata è solidarietà dal basso, e' un movimento indipendente da tutto e tutti. Anche Brescia dopo la fantastica esperienza del North Side Festival durante il Restart 2018 ( festa degli studenti ) svoltasi in castello l' ultimo 26 Maggio e che ha visto partecipi circa 50 Rapper Pirati provenienti da tutto il nord Italia, a partire da Settembre con il suo referente di zona Max Caso , veterano del circuito hip hop locale, Rap Pirata Lombardia , ha iniziato a selezionare nuovi rapper da inserire nella crew lombarda. Ogni mese saranno organizzati in città e in provincia dei contest di brani e di freestyle che daranno l' opportunità ai più bravi di divenire pirati. Per rimanere aggiornati sugli eventi si può' seguire su Instagram la pagina " Rap Pirata Lombardia ".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rap pirata e il ritorno alle origini del rap

BresciaToday è in caricamento