Venerdì, 18 Giugno 2021
Cultura Centro / Via dei Musei

Santa Giulia: comporre musica sulle note dei vini Lugana

"Comporre musica oggi, un emozionante percorso ad ostacoli". Incontro col compositore bresciano Mauro Montalbetti, accompagnato da una degustazione di vini della Perla del Garda

Essere compositori oggi richiede uno sforzo costante, quotidiano, dove creatività, curiosità, ricerca, cultura e politica sono, oggi più che mai, ingredienti indispensabili per affrontare l'enorme responsabilità della creazione musicale.

L'evento di mercoledì sera alle 18.45 presso la white room del Museo di Santa Giulia, per Brescia Contemporanea: incontri che sorprendono, presenterà il percorso creativo e professionale del compositore bresciano Mauro Montalbetti considerato dalla critica uno dei compositori italiani più interessanti ed eseguiti della sua generazione, che per l’occasione sarà intervistato dal musicologo Carlo Bianchi.

Allievo di Antonio Giacometti, si è diplomato con lode in composizione presso il Conservatorio Verdi di Milano. E’ riconosciuto come uno dei compositori italiani più eseguiti e premiati della sperla garda-2ua generazione. Ha ricevuto numerose commissioni da importanti istituzioni musicali internazionali, dalla Biennale Musica di Venezia al North/South Consonance di New York.

Compositore versatile, negli ultimi anni si è dedicato con continuità al teatro musicale, componendo tre opere, andate in scena in importanti teatri italiani ed esteri, ed alla musica per la danza collaborando con la compagnia berlinese Sasha Waltz& Guest ed il Balletto Civile di Michela Lucenti. Nel 2006 con l’opera Lies and sorrow ha vinto lo Johann Joseph Fux Opera Composition Prize, il più importante concorso europeo per il teatro musicale.

L’evento sarà accompagnato dalla degustazione dei vini della Perla del Garda, una cantina che ha sede sulle colline moreniche del basso Garda e che fa parte de La Strada dei Vini e dei Sapori del Garda, partner degli Incontri che sorprendono per i mesi di maggio e giugno.

Mercoledì sarà anche la prima volta per ammirare un allestimento nuovo, realizzato grazie alla preziosa collaborazione con Pedrali, l’azienda guidata da Monica e Giuseppe Pedrali, che nell’anno del 50° anniversario della sua fondazione, ha deciso di sostenere uno dei luoghi culturalmente più rappresentativi del suo territorio d’origine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Giulia: comporre musica sulle note dei vini Lugana

BresciaToday è in caricamento