Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cultura Centro

Brescia: I fotografi senza fissa dimora di Riscatti in trasferta per la Mille Miglia

Dino Bertoli e Karim Hamras, due dei partecipanti al progetto della Onlus milanese, saranno impegnati in uno shooting in occasione della punzonatura delle auto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

I “fotografi senza fissa dimora” di Riscatti Onlus in trasferta a Brescia in occasione della Mille Miglia. Dino Bertoli e Karim Hamras, due tra gli ex homeless riabilitati dall’associazione milanese grazie ai propri progetti di fotografia sociale, saranno tra i professionisti impegnati a scattare le immagini della rituale punzonatura delle auto, in programma per martedì prossimo, 15 maggio, in Piazza della Vittoria a Brescia. Dino e Karim realizzeranno, per la precisione, un servizio fotografico commissionato da Ali Solidali, il progetto di social responsibility del Gruppo Bonera che sarà in gara con una Mercedes 300 SL Ali di Gabbiano e una Mercedes 300 SL Roadster con l’obiettivo di raccogliere fondi per acquistare un ecografo di ultima generazione per il Reparto di Radiologia Pediatrica dell’Ospedale dei Bambini di Brescia. Un’iniziativa solidale, questa, promossa da AC Brescia, Mille Miglia srl, La Zebra Onlus e UBI Banca, che verrà documentata appunto dagli scatti dei “fotografi senza fissa dimora” di RISCATTI, la Onlus - fondata dalla bresciana Federica Balestrieri – impegnata in progetti di riscatto sociale attraverso la fotografia. Dopo la punzonatura, inoltre, i fotografi di RISCATTI si trasferiranno al Museo Mille Miglia per immortalare con i loro obiettivi anche la cena di beneficenza della “Mille Miglia Charity”. In collaborazione con la Cooperativa Sociale K-Pax di Breno (BS) e con i fotografi professionisti di WJ - Witness Journal, RISCATTI Onlus ha formato ormai da diversi mesi un gruppo di 5 persone senza fissa dimora che, grazie al progetto, hanno lasciato del tutto la strada e ora scattano su commissione in occasione di eventi e matrimoni. Per chi fosse interessato a un servizio fotografico “solidale”, i fotografi sono contattabili alla mail info@ri-scatti.it o attraverso la pagina Facebook https://www.facebook.com/riscattionlusmatrimoni/ .

Riscatti è un'associazione di volontariato, nata dall’idea di Federica Balestrieri (ex giornalista Rai che da anni opera nel sociale), che realizza progetti di fotografia sociale per promuovere l’integrazione, dare un’opportunità di riscatto a chi è rimasto indietro e sensibilizzare l’opinione pubblica sui valori della solidarietà. Nel 2015 Riscatti ha realizzato il progetto “Ri-scatti - Fotografi senza fissa dimora”, a favore dei senzatetto, e ha sostenuto Ste Radio DJ, la prima web radio fondata da un disabile (Stefano Pietta) per informazioni di servizio e non solo sul mondo della disabilità. Nel 2016 ha promosso la rassegna “Ri-scatti, Milano melting pot”, dedicata alla multiculturalità e all'integrazione, cha ha visto in mostra al PAC oltre 70 foto scattate da 18 immigrati di 9 differenti nazionalità, capaci di raccontare una Milano inedita e nascosta dove le culture dialogano tra loro e l'immigrazione è ricchezza e risorsa sociale. A febbraio 2017 sempre il PAC ha ospitato il terzo progetto della Onlus, “Ri-scatti - La ricerca della felicità”, che ha visto coinvolti gli adolescenti in cura nella pediatria dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Lo scorso marzo è stata invece la volta della mostra fotografica “Da Zero” con gli scatti di alcuni adolescenti terremotati di Amatrice. Nel frattempo, a gennaio è partita la Scuola di Fotografia per senza fissa dimora, alla quale sarà destinato il ricavato della prossima edizione del Riscatti Fashion Market, in programma per venerdì 18 e sabato 19 maggio negli spazi dell’UNIONE FEMMINILE NAZIONALE di Milano, in Corso di Porta Nuova n° 32.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: I fotografi senza fissa dimora di Riscatti in trasferta per la Mille Miglia

BresciaToday è in caricamento