Brescia, Acque e Terre Festival 2012: "Memorie di Terra"

Dieci saranno gli appuntamenti in programma fino al 15 settembre, diffusi sul territorio della Provincia Bresciana e in particolare delle Amministrazioni comunali che hanno raccolto l'invito partecipando ai due momenti del Festival

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

acque_e_terre-2Dopo il grande successo ottenuto dai "Viaggi di Acqua", che hanno registrato la presenza di un folto pubblico durante tutte le serate, toccando punte di circa 600 spettatori in alcune occasioni, il 30 agosto prenderà il via la seconda sezione del Festival, "Memorie di Terra", che promette di ribadire il medesimo successo sia per le proposte musicali, sia per quelle teatrali.

Le serate di apertura (30 e 31 agosto) saranno dedicate agli amanti della musica celtica e d'oltralpe. Si inizia con Suoni e balli d'Irlanda, che vede sul palco la formazione emiliano - romagnola dei Cisalpipers, che mescola classica, pop, world music, etnica e brani tradizionali, suonati con le pive emiliane, le cornamuse scozzesi, i whistles, la batteria e le percussioni. La serata successiva gli Chemin de Fer faranno ballare il pubblico al ritmo del Bal Folk, spaziando tra melodie tradizionali, e brani di nuova composizione, molti dei quali scritti dagli stessi musicisti: danze valdostane, occitane, piemontesi e delle diverse regioni della Francia.

Nel cuore della programmazione di Memorie di Terra c'è, come d'abitudine, il teatro. Tre in totale le proposte, replicate in più occasioni: oltre al gradito ritorno delle Donne di Terra (9 settembre a Gavardo) reduci dal successo delle tre repliche nella prima parte de festival, un altro personaggio caro ad Acque e Terre torna sul palco per far divertire la platea di spettatori. Si tratta di Paola Rizzi nei panni della tanto amata "Siura Maria": dopo, Paese mio che stai sulla collina, Non voglio mica la luna e Non sono una signora, John Comini, autore, e Peppino Coscarelli, regista, presentano Una vita spericolata, ironicamente definito "quarto episodio della Trilogia della Signora Maria", nuovo ed attesissimo spettacolo del Teatro Gavardo (1, 2, 4 e 6 settembre). In quest'episodio vedremo la protagonista alle prese con un viaggio a Roma e con un'incessante girandola di caratteri e di sorprese, con situazioni e battute che regalano l'immediatezza ed il lato comico della vita, in un dialetto bresciano di uso comune che ci offrirà anche una lettura ironicamente sociologica degli stili di vita delle nostre zone.

Mercoledì 5 settembre la Marmolux di Nuovolera (sostenendo, tra l'altro, interamente i costi della serata) ospiterà invece il primo passaggio provinciale di Scarpagnante, di e con Giorgio Felicetti, liberamente tratto dal romanzo Saltatempo di Stefano Benni. Dopo il successo riscosso nei teatri d'Italia, Felicetti, bravissimo attore/narratore, porta a Nuvolera un autentico racconto di formazione, emozionante e palpitante, fatto di commozione, con un retrogusto di malinconia dolcissima e nostalgia per un'infanzia, non così lontana negli anni, ma lontanissima nei tempi, in cui comicità, pathos e divertimento si alternano offrendo una genuina boccata d'aria pura per tutte le età.

Infine, in chiusura torna la musica mediterranea, suonata da Corimè (7 settembre) ed Etnikos (15 settembre), entrambe band "di casa nostra". I siciliani fratelli Giannone, che dal 2006 hanno dato vita ai Corimè, si esibiranno in La musica del mare, proponendo brani tratti dall'ultimo album "Zagara", mentre agli Etnikos spetterà chiudere l'edizione 2012 di Acque e Terre con Danze e musiche dalle terre di confine, rispettando in pieno lo spirito del Festival.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero e gratuito

La campagna in tavola

Prosegue anche durante Memorie di Terra la possibilità di riscoprire gli antichi piaceri della tavola, quei buoni sapori caserecci che portano con sé ricordi di un mondo contadino che il Festival, con i suoi spettacoli e i suoi concerti, intende da sempre evocare. La collaborazione con alcuni agriturismi e trattorie, che si trovano nelle zone in cui si svolgono le serate di Acque e Terre, ha quindi portato all'ideazione di "La campagna in tavola": coloro che si presenteranno, di persona o telefonicamente, come spettatori del Festival, e prenoteranno con anticipo un tavolo all'Agriturismo Agrimon di Sabbio Chiese (Loc. Clibbio, tel.3388808865 - 338.83.44.098 e-mail: agrimon@libero.it), all'Antica Trattoria Leone di Paitone (via Italia 39, tel. 0306919126) o all'Agriturismo Sangallo di Bedizzole (Via Cogozzo Sotto 12, tel. 030674965 - 3491478151), potranno assaporare alcuni menù pensati su misura, basati sul "buon cibo di una volta", con il vantaggio di usufruire di un prezzo scontato. 

CALENDARIO DEL FESTIVAL - Memorie di Terra

Giorno

Luogo

Titolo concerto o spettacolo

giovedì 30 agosto

ore 20.30

Nuvolento Cortile del Municipio

Piazza Roma

anche in caso di maltempo

Cisalpipers

Suoni e balli d'Irlanda

venerdì 31 agosto

ore 20.30

Serle Piazza Don Boifava

in caso di maltempo

Teatro Parrocchiale Via Roma 3

Chemin de Fer

Bal Folk

sabato 1 settembre

ore 20.30

Soiano del Lago Castello di Soiano

in caso di maltempo lunedì 3 settembre

Teatro Gavardo

Una vita spericolata

Monologo in lingua dialettale bresciana

domenica 2 settembre

ore 20.30

Calcinato Cortile di Casa Mariani

Via San Germano 36

in caso di maltempo Auditorium Don Bertini Piazza Don Bertini

Teatro Gavardo

Una vita spericolata

Monologo in lingua dialettale bresciana

martedì 4 settembre

ore 20.30

Sabbio Chiese Agriturismo Rocca dei Marchesi via Silvio Moretti 86

in caso di maltempo Cinema Teatro La Rocca

via Parrocchiale

Teatro Gavardo

Una vita spericolata

Monologo in lingua dialettale bresciana

mercoledì 5 settembre

ore 20.30

Nuvolera Marmolux spa

via Scaiola 50

anche in caso di maltempo

Giorgio Felicetti

Scarpagnante

giovedì 6 settembre

ore 20.30

Odolo Piazza Santa Maria Bambina - Cagnatico

in caso di maltempo Teatro Parrocchiale

via Sant'Apollonia

Teatro Gavardo

Una vita spericolata

Monologo in lingua dialettale bresciana

venerdì 7 settembre

ore 20.30

Paitone Nuovo Parco Comunale

in caso di maltempo verrà individuata una data alternativa

Corimè

Zagara La musica del mare

domenica 9 settembre ore 20.30

Gavardo Piazza di Limone di Gavardo

In caso di maltempo Teatro Salone Pio XI

via Mangano

Rinfresco offerto da Boutique Hotel Villa dei Campi di Limone di Gavardo

A&T Festival - Teatro 19

Donne di Terra

sabato 15 settembre

ore 20.30

Villanuova sul Clisi Cortile della Bibilioteca e del Centro Sociale - ingresso da via Bianchi

In caso di maltempo verrà individuata una data alternativa

Etnikos

Danze e musiche dalle terre di confine

Se non diversamente indicato, l'ingresso agli spettacoli s'intende libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili

Avvertenza
: l'organizzazione si riserva variazioni al programma per cause indipendenti dalla propria volontà.

***

Giovedì 30 agosto ore 20.30 Nuvolento

Cisalpipers

Suoni e balli d'Irlanda

Chiara Temporin piva emiliana, cornamusa scozzese, tin whistle

Fabio Vetro piva emiliana, tin whistle

Marco Vinicio Ferrazzi voce, marching bass drum

Mauro Pambianchi digital piano, percussioni, tamburo rinascimentale, marching snare drum

Stefano Peretto batteria, marching snare drum

Suoni e balli d'Irlanda nasce da un'attenta ricerca nel vasto repertorio musicale, popolare e tradizionale, del centro e nord Europa e comprende composizioni originali del gruppo. Il sound unico, basato sulle varie esperienze musicali dei componenti, dalla classica al pop, dalla world music all'etnico, ripropone brani tradizionali, suonati con le pive emiliane, le cornamuse scozzesi, i whistles, la batteria e le percussioni. La musica dei Cisalpipers è un viaggio attraverso i secoli e ne porta ancora profumi, suoni e visioni.

***

Venerdì 31 agosto ore 20.30 Serle

Chemin de Fer

Bal Folk

Rémy Boniface violino

Fernando Raimondo ghironda

Mathieu Aymonod organetto diatonico

Gli Chemin de Fer nascono nel 2009 da una passione comune per la musica popolare e dal desiderio condiviso di apportare qualcosa di innovativo nel panorama del bal folk. Il repertorio comprende sia melodie tradizionali, sia brani di nuova composizione, molti dei quali scritti dagli stessi musicisti: danze valdostane, occitane e piemontesi in generale, oltre a quelle di varie regioni francesi (Bretagna, Auvergne, ecc...). L'obiettivo è quello di ottenere una sonorità non solo bella, ma anche e soprattutto adatta al ballo, affinché danzatori e musicisti possano far festa e divertirsi all'insegna della qualità.

***

Sabato 1 settembre ore 20.30 Soiano del Lago

Domenica 2 settembre ore 20.30 Calcinato

Martedì 4 settembre ore 20.30 Sabbio Chiese

Giovedì 6 settembre ore 20.30 Odolo

Teatro Gavardo

Una vita spericolata

monologo in lingua dialettale bresciana

con Paola Rizzi - scritto da John Comini

regia di Peppino Coscarelli

Poiché i numerosi parenti le invadono la casa, la signora Maria decide di fare un viaggio a Roma organizzato da Don Gino. Sul pullman, nell'albergo e nella Città Eterna accadono imprevisti e situazioni comiche a profusione. Al ritorno però ci sarà un'amara sorpresa: ma non tutto è come sembra…Nel quarto episodio della Signora Maria oltre ad alcuni irresistibili personaggi già conosciuti, il pubblico incontrerà anche i volti e le espressioni del Direttore dei lavori, delle sorelle Pregadio, dell'amica d'infanzia…

Paola Rizzi è ancora una volta irresistibile protagonista di una storia divertente, dall'incessante girandola di caratteri e di sorprese, con situazioni e battute che regalano l'immediatezza ed il lato comico della vita.

Spettacolo prodotto per il 50° anniversario di fondazione dell'AVIS di Gavardo

***

Mercoledì 5 settembre ore 20.30 Nuvolera

Giorgio Felicetti

Scarpagnante

Liberamente tratto da Saltatempo di Stefano Benni è la divertente storia di un ragazzino che cresce in un piccolo paese del Centro Italia tra la fine degli anni '60 e i primi anni '70, tra i grandi eventi della storia sociale e quelli minuscoli e quotidiani della vita di un paesino di montagna. Nucleo centrale del racconto è l'amore tra Scarpagnante e Selene, toccante ed esilarante... dolcissimo e fragile come tutti gli amori adolescenti. Autentico racconto di formazione, emozionante e palpitante, questo spettacolo si rivolge soprattutto a chi, oggi, scopre cosa significa avere diciassette anni. Ed è commozione, retrogusto di malinconia dolcissima e nostalgia per un'infanzia, non così lontana negli anni, ma lontanissima nei tempi. Comicità, pathos e divertimento si alternano in questo spettacolo; una genuina boccata d'aria pura da consigliare a tutti.

***

Venerdì 7 settembre ore 20.30 Paitone

Corimè

Zagara La musica del mare

Maurizio Giannone voce, percussioni

Roberto Giannone voce, chitarra, percussioni

con Guido Bombardieri sax, clarinetto

Michela Manfroi piano

Davide Dejana basso

I fratelli Giannone, polistrumentisti, compositori e arrangiatori, siciliani di origine, intraprendono molto giovani un viaggio attraverso l'Europa alla scoperta del mondo musicale che li circonda e collaborano con molti artisti di diversa provenienza, sia musicale che culturale. Il progetto Corimè prende forma nel 2006 e si concretizza nel 2010 con la realizzazione dell'album Zagara, un nuovo "viaggio" particolarmente ispirato e forte dell'esperienza umana e professionale raccolta negli anni.

***

Domenica 9 settembre ore 20.30 Gavardo

A&T Festival - Teatro 19

Donne di terra

scrittura scenica di Alessandro Mor

in collaborazione con Alessandro Quattro

con Valeria Battaini, Francesca Mainetti e Emanuela Sabatelli

Dopo Regine e lavandaie e Legate a un filo, Acque e Terre continua la produzione spettacolare dedicata agli antichi lavori femminili. Questa volta sarà il mondo contadino, al quale il Festival ha già tributato molti appuntamenti, ad essere fonte di ispirazione per le tre protagoniste dirette da Alessandro Mor. Le donne in scena trasmetteranno al pubblico la centralità del ruolo femminile nel lavoro della terra, riconosciuto anche da molti romanzi e testimonianze, richiamando un mondo in cui le parole maternità e matrimonio assumono una straordinaria varietà di significati.

***

Sabato 15 settembre ore 20.30 Villanuova sul Clisi

Etnikos

Danze e musiche dalle terre di confine

Davide Bonetti fisarmonica

Marco Tiraboschi oud/bouzuki, chitarra

Beppe Gioacchini percussioni

Enzo Santoro voce, flauto

"Etnikòs" è il suono scaturito dall'incontro di etnie differenti, di una carovana gitana che percorrendo le terre di confine scopre nuovi e allo stesso tempo secolari paesaggi sonori; è il suono della risacca del Mediterraneo che porta echi mitologicamente millenari, è Rebetika fumosa nella sotterranea oscurità di Atene, è la follia frenetica di una fanfara macedone, la visione lunare di un minareto nella notte, terra screpolata dal sole e percorsa da nomadi che si spingono ai confini del deserto.

***

ENTI PROMOTORI

Comuni di Calcinato, Calvagese della Riviera, Gavardo, Nuvolento, Nuvolera, Odolo, Paitone, Rezzato, Sabbio Chiese, Serle, Soiano del Lago, Villanuova sul Clisi, Vobarno.

con il Patrocinio di Provincia di Brescia - Assessorato Cultura e Turismo

Main partners

- Banca di Credito Cooperativo di Bedizzole - Turano Valvestino

- Marmolux - Nuvolera

Partners

- F.O.M.A. Spa - Bedizzole

- Gnutti Cirillo Spa - Odolo

- Indal Srl - Montichiari

- Agenzia Fondiaria SAI Tecchio & Scotti S.n.c. - Rezzato

- Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella - Villanuova sul Clisi

- Boutique Hotel Villa dei Campi - Loc. Limone di Gavardo

- Ambrosi Spa - Castenedolo

- Libraccio - Brescia

- A. Gandola & C. Spa Industria Alimentare Dolciaria - Calcinato

- Vittoria Assicurazioni - Agenzia Generale di Gavardo

- Hakusha - Brescia

Partners tecnici

- Fonte Sole - Nuvolento

- Azienda Agricola Santa Giulia - Calcinato

- Azienda Agricola La Torre - Calvagese della Riviera

- Azienda Agricola La Guarda - Muscoline

- Mongrafic tipolitografia - Gardone Val Trompia - Mongrafic tipolitografia - Gardone Val Trompia

ACQUE E TERRE FESTIVAL 2012

ideazione e progetto Vittorio Pedrali Ilaria Tameni

co-organizzazione Eureteis Brescia

segreteria organizzativa Emanuela Ghidini

con l'aiuto di Susanna Scotti

comunicazione Eureteis - Alice Gussoni

progetto grafico studionoise.it

stampa Mongrafic - Gardone V.T.

webmaster Marco Pesci info@cowmunica.com

Un ringraziamento a Industrie Pasotti, a chiunque ci ha fornito stimoli anche inconsapevoli, a tutte le donne e gli uomini che ci hanno aperto le loro case, a tutti quelli che ci ospitano, a tutti quelli che volontariamente ci hanno offerto preziose energie.

Informazioni generali 030.3759792 www.acqueterrefestival.it

Informazioni specifiche presso l'Ufficio Cultura dei Comuni del Festival

Informazioni stampa Alice Gussoni 349.7434156 ali.gussoni@gmail.com

Torna su
BresciaToday è in caricamento