Cultura

Acque e Terre Festival 2013

Concerti, spettacoli, incontri tra fiume, colline e lago

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

L'atteso appuntamento con Acque e Terre Festival torna anche nel 2013 con la nona edizione, nel solco di una tradizione consolidata che, dal 2005 ad oggi, ha saputo coinvolgere sapientemente istituzioni pubbliche (i Comuni promotori, la Provincia di Brescia con l'Assessorato Cultura e Turismo, la Comunità Montana di Valle Sabbia), fondazioni (Fondazione ASM), realtà private ed associazioni, creando una stretta collaborazione che lo ha reso una presenza costante nei territori ad est della città.

Territori che in Acque e Terre sono da sempre protagonisti: il legame tra ambiente, musica e teatro è la cifra che distingue il Festival sin dalle sue origini e chiave del successo che in questi anni ha portato alla realizzazione di più di 300 appuntamenti, messi in scena in contesti spesso poco conosciuti o dimenticati, ma che si rivelano essere cornici degne di valorizzazione.

Acque e Terre, dunque, cerca di riconsegnare, grazie alla preziosa collaborazione delle amministrazioni locali, delle associazioni e dei privati, i luoghi agli abitanti, facendo scoprire loro rive di fiumi, sorgenti, cortili interni, cascine, parchi, palazzi padronali, aziende agricole, ma anche animando le piazze di paesi o di piccole frazioni con concerti e spettacoli teatrali.

Contesti che prendono vita nelle sere d'estate, che sono entrati, in alcuni casi, a far parte della tradizione del Festival come il Parco dell'Isolo di Villanuova, l'Altopiano di Cariadeghe a Serle, l'Azienda Agricola La Torre di Calvagese della Riviera o il Parco della Salute presso la Fondazione Irene Rubini Falck di Vobarno, che si sono aperti al pubblico diventando per una sera le piazze cittadine in cui ritrovarsi, ascoltare buona musica, danzare, assistere a spettacoli teatrali, riflettere, sorridere.

All'interno di questi contesti, musica e teatro sono i due fili conduttori che, intrecciandosi, danno vita alle due tradizionali sezioni del Festival: Viaggi di Acqua e Memorie di Terra. Appuntamenti musicali che ribadiscono lo stretto legame con le radici della terra, che si fanno tramite delle diverse tradizioni folk, proponendo contaminazioni tra le varie sonorità provenienti da oltre oceano, dalle italiche terre (bresciane e romagnole nella prima parte), riferite alle tradizioni occitane o più in generale alpine, fino ai ritmi più tipici del Sud (tarante, pizziche) ospitati nella seconda parte del Festival.

Stesso principio seguito dalle rappresentazioni teatrali che, inserite nel solco del teatro di narrazione, hanno allargato l'orizzonte al rapporto con la letteratura, proponendo appuntamenti esclusivi, interessanti novità del panorama teatrale nazionale e produzioni ad hoc.

Queste ultime, che richiamano i valori della società rurale e gli antichi lavori, si sono concentrate in passato sul ruolo femminile (Regine e Lavandaie, Legate a un filo, Donne di terra), oppure hanno riportato in vita personaggi leggendari del nostro territorio (Zanzanù e altre storie de póra, I Tajacantù), cercando infine di dare una lettura "sociologica" del confronto tra generazioni attraverso i momenti di ironica riflessione proposti dai quattro spettacoli della "Trilogia" della Signora Maria (Paese mio che stai sulla collina 2007, Non voglio mica la luna 2009, Non sono una signora 2011, Una vita spericolata 2012) messa in scena dal Teatro Gavardo, divenuto ormai un classico di Acque e Terre.

Accanto al dialetto vivo, d'uso comune, che contribuisce a scattare un'istantanea degli usi e costumi tipici delle nostre zone, Acque e Terre da quattro edizioni pone, come si diceva, una particolare attenzione alla letteratura. Nuvolento e l'ormai tradizionale Altopiano di Cariadeghe faranno da scenario alle Notti Letterarie che sono quest'anno dedicate ai temi della natura, della mitologia e dell'amore.

L'edizione 2013

L'edizione di quest'anno prevede il coinvolgimento di 12 comuni (Calcinato, Calvagese della Riviera, Gavardo, Nuvolento, Nuvolera, Odolo, Paitone, Rezzato, Sabbio Chiese, Serle, Villanuova sul Clisi, Vobarno).

La prima parte, Viaggi di Acqua, avrà luogo dal 21 giugno al 19 luglio e con un appuntamento speciale il 10 agosto, mentre la seconda sezione, Memorie di Terra, si svolgerà indicativamente dal 28 agosto al 12 settembre (informazioni complete verranno comunicate entro il 25 luglio).

Per Viaggi di Acqua, quattro sono gli spettacoli teatrali (tra cui un'anteprima nazionale), quattro gli appuntamenti musicali, due incontri con artisti e due Notti Letterarie, per un totale di dodici appuntamenti.

Per quanto riguarda il teatro, si inizierà giovedì 27 giugno a Sabbio Chiese con un ospite d'eccezione. Il celebre comico Claudio Batta affronterà l'argomento alimentazione, ironizzando sulle abitudini degli italiani a tavola, alla scoperta delle sofisticazioni alimentari e della ristorazione: Agrodolce, uno spettacolo per riflettere ridendo.

Martedì 9 luglio a Rezzato andrà in scena l'anteprima nazionale di Potevo essere io, Spettacolo Vincitore bando NeXtwork - Teatro dell'Orologio / Kilowatt Festival. Protagonista assoluta è Arianna Scommegna con il racconto di una bambina e di un bambino che diventano grandi nello stesso cortile.

Due partenze uguali, con finali diversi e in mezzo la vita. Una commedia nella tragedia, due protagonisti che, cercando di salvarsi, procedono alla cieca, a volte seguendo il destino, a volte assecondandolo.

Storie di uomini e di vini di e con Pino Petruzzelli è il terzo appuntamento teatrale della prima parte del festival. Giovedì 11 luglio a Calvagese della Riviera, presso l'Azienda Agricola La Torre, l'attore racconterà una storia nata da due anni di raccolta di testimonianze di vignaioli, la storia di un lavoro che non può prescindere dalla passione.

Gli incontri con il teatro si concluderanno venerdì 19 luglio a Nuvolera con l'episodio, che debuttò nel 2012, delle avventure della signora Maria, interpretata da Paola Rizzi e portato in scena dal Teatro Gavardo: Una vita spericolata. Un nuovo contesto porterà la signora Maria a riflettere con il pubblico sui valori della società, sullo scarto generazionale, sulle difficoltà di affrontare la frenesia della vita moderna, sempre con il consueto sorriso e la caratteristica leggerezza di chi sa far pensare lo spettatore, divertendolo con gag di raffinato umorismo dialettale.

Due serate esclusive per Acque e Terre saranno quelle di martedì 2 e giovedì 4 luglio. Il 2 luglio a Vobarno, saranno idealmente uniti sul palco un artista, Moni Ovadia, e uno scrittore, Pier Paolo Pasolini, accomunati dalla continua osservazione della società analizzata nei risvolti meno evidenti, a volte terribili e contradditori. L'altro incontro in esclusiva per Acque e Terre è una sorta di lezione magistrale che, giovedì 4 luglio, vedrà proporsi al Parco dell'Isolo di Villanuova sul Clisi Alessandro Bergonzoni, in una serata a sorpresa tra le sue solite improvvisazioni e il dialogo con il pubblico.

Le Notti Letterarie vedranno protagonisti altri 2 paesi del Festival. A Nuvolento, sabato 29 giugno, Teatro 19 condurrà il pubblico in una passeggiata all'insegna di miti e favole antiche che raccontano di fiori, alberi e terra, di dèi dispettosi ed esseri umani ambiziosi, in un crescendo di storie ancora specchio dell'animo umano, cariche di passione e di senso, come quelle di Icaro e Narciso.

Venerdì 12 luglio la letteratura sarà ancora al centro grazie all'atteso appuntamento con D'estate, un sogno…, ovvero la notte letteraria che, per il quarto anno consecutivo, avrà luogo a Serle, sull'Altopiano di Cariadeghe. Gli spettatori, smessi i panni sedentari di chi normalmente assiste comodamente ad una messa in scena, sono invitati a percorrere i sentieri attraverso i boschi dell'Altopiano. Elea Teatro - Industria Scenica condurrà i partecipanti alla scoperta dei segni antropici dell'utilizzo di risorse del territorio carsico come i bús del lat, gli anfratti un tempo utilizzati come frigoriferi naturali. Il riferimento letterario dal sapore scespiriano sono i racconti di incantesimi, gelosie, passioni e amori non ricambiati.

Saranno però, come di consueto, gli appuntamenti musicali ad aprire Viaggi di Acqua. La serata inaugurale di venerdì 21 giugno si inserisce idealmente nell'ambito della Festa Europea della Musica, appuntamento celebrato in concomitanza con il Solstizio d'estate. Confermato a Calcinato, come da tradizione, il concerto inaugurale.

In Piazza della Repubblica, il trio Charlie Cinelli - Silvio Uboldi - Hòfoch & Hstòfech si esibirà in Folkoncert. L'originale ensemble unisce la sonorità acustica di Charlie Cinelli ai toni più raffinati di Silvio Uboldi, accompagnando lo spettatore in una selezione delle canzoni più conosciute dell'artista saretino. Il quintetto storico del folk bresciano, Hòfoch & Hstòfech, si aggiungerà loro offrendo al pubblico la possibilità di ballare, in un crescendo di brani tipici come manfrine, scottish e polke.

Il secondo appuntamento accompagnerà il pubblico dalle musiche tradizionali bresciane ad un racconto musicale che incanta e seduce: il tango. La Tango Spleen Orquesta, raccolta attorno al maestro argentino Mariano Speranza, mercoledì 26 giugno a Paitone, sarà protagonista della notte del tango con De nuestra musica, per riscoprire il folklore argentino con brani tipici e un omaggio ad Astor Piazzolla.

I Violini di Santa Vittoria faranno ballare sabato 6 luglio Piazza Marconi a Gavardo, con Concerto Popolare, repertorio della famiglia Bagnoli, alle origini del ballo di coppia emiliano. Il gruppo, composto da un quintetto d'archi, mantiene inalterato il sapore di quelle musiche tradizionali alla base della nascita del liscio. Chiude gli appuntamenti musicali il Gruppo Caronte con una novità assoluta dell'edizione 2013: la Notte di San Lorenzo.

Sabato 10 agosto alle ore 5 del mattino, Villanuova sul Clisi offre l'opportunità agli spettatori di contare le stelle cadenti al ritmo delle più belle colonne sonore del cinema del '900. Con Quando le stelle vanno a dormire, si chiude dunque la prima parte del festival.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito tranne:
giovedì 4 luglio ore 21,15 - Villanuova Sul Clisi incontro con ALESSANDRO BERGONZONI
ingresso 5 € - prenotazioni Biblioteca Comunale di Villanuova 0365.371758 da lunedì a venerdì dalle 14 alle 19 o via mail biblio.villanuova@libero.it

Per la partecipazione (gratuita ma con prenotazione) alle Notti Letterarie
Vedi informazioni riportate nel Calendario

La campagna in tavola
Insieme ad Acque e Terre, dedicati al mondo contadino, al suo scorrere legato alla natura, ai suoi personaggi e ai suoi mestieri, alcuni agriturismi e trattorie rispolverano ricette e usanze antiche offrendo agli spettatori la possibilità di ritrovare la memoria di cibi tradizionali e di sapori genuini. La campagna in tavola accompagna Acque e Terre per tutto il suo periodo di svolgimento.

Coloro che si presenteranno, di persona o telefonicamente, come spettatori del Festival, e prenoteranno con anticipo un tavolo all'Agriturismo Agrimon di Sabbio Chiese (Loc. Clibbio, 338.8808865 - 338.8344098 agrimon@libero.it), all'Antica Trattoria Leone di Paitone (via Italia 39, 030.6919126) o all'Agriturismo Sangallo di Bedizzole (Via Cogozzo Sotto 12, 030.674965 - 349.1478151), potranno assaporare alcuni menù pensati su misura, basati sul buon cibo di una volta, con il vantaggio di usufruire di un prezzo scontato durante tutto il periodo del festival (21 giugno-12 settembre).

Inoltre Le Caselle Azienda Agricola di Paitone propone per il 14 luglio una domenica didattica dedicata alle famiglie con racconti, laboratori, visita e conoscenza e degli animali della fattoria (via Garibaldi 28, 030.6801416).

Gli spettatori di Acque e Terre potranno usufruire, durante tutto il periodo del festival, di una convenzione con il Libraccio, che riserverà loro uno sconto del 10% su tutti i libri non scolastici. Il Libraccio corso Magenta 27/d - Brescia (030.3754342)
Acque e Terre collabora con Boodiv e IBB Bonomi per il concorso fotografico: info su www.boodiv.it

Qualche anticipazione su Memorie di Terra
Come di consueto, ai Viaggi di Acqua seguiranno le Memorie di Terra, che si svolgeranno orientativamente dal 28 agosto al 12 settembre. Ad animare la seconda sezione del Festival tornerà Una vita spericolata, l'ultimo episodio delle avventure della signora Maria, interpretata da Paola Rizzi e portato in scena dal Teatro Gavardo. Inoltre, il Festival proporrà la presenza di un'amica di Acque e Terre, Lucilla Giagnoni, fresca del debutto al Festival dei Due Mondi di Spoleto e in attesa di aprire la stagione del Piccolo di Milano con un testo sul Cardinal Martini.

Alla Marmolux di Nuvolera andrà in scena uno spettacolo con Luciano Bertoli dedicato alla cultura del marmo, promosso dall'azienda stessa che sarà anche ospite della prima rappresentazione, mentre a Odolo sarà la volta di Laura Mantovi con un omaggio alla "vita in rosa". Non mancheranno altri appuntamenti soprattutto di natura musicale.

ACQUE E TERRE FESTIVAL 2013
ENTI PROMOTORI

Comuni di Calcinato, Calvagese della Riviera, Gavardo, Nuvolento, Nuvolera, Odolo, Paitone, Rezzato, Sabbio Chiese, Serle, Villanuova sul Clisi, Vobarno.
con il contributo di
Provincia di Brescia - Assessorato Cultura e Turismo
Comunità Montana Valle Sabbia
Fondazione ASM

Main partners
- Banca di Credito Cooperativo di Bedizzole Turano Valvestino
- Marmolux - Nuvolera
Partners
- Pavoni Spa - Vobarno
- F.O.M.A. Spa - Bedizzole
- Gnutti Cirillo Spa - Odolo
- Indal Srl - Montichiari
- Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella - Villanuova sul Clisi
- Oil Valvole - Nuvolera
- Boutique Hotel Villa dei Campi - Gavardo
- TOVO Gomma spa - Bedizzole
- Libraccio - Brescia
- Gandola Spa Industria Alimentare Dolciaria - Calcinato
- Zizioli Trasporti - Nuvolento
Partners tecnici
- Ambrosi Spa - Castenedolo
- Azienda Agricola Santa Giulia - Calcinato
- Azienda Agricola La Torre - Calvagese della Riviera
- Azienda Agricola La Guarda - Muscoline
- Fonte Sole - Nuvolento
- IBB - Bedizzole

Si ringrazia per la collaborazione Boodiv
ACQUE E TERRE FESTIVAL 2013
ideazione e progetto Vittorio Pedrali Ilaria Tameni
co-organizzazione Eureteis Brescia
segreteria organizzativa Silvia Ghidini - Elisa Lancini
immagine Anna Negretti - progetto grafico studionoise.it
webmaster Marco Pesci

programma completo su www.acqueterrefestival.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acque e Terre Festival 2013

BresciaToday è in caricamento