rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cultura Calvagese della Riviera

Nell'antico palazzo rinasce il museo: 180 quadri, poi caffè e ristorante

In attesa dell'inaugurazione ufficiale di sabato 31 marzo, il Museo d'Arte Sorlini di Calvagese della Riviera apre i battenti in anteprima in occasione delle Giornate Fai di Primavera

Un vero appassionato: ripeteva continuamente che “con i denari necessari per un Canaletto mediocre” preferiva di gran lunga portarsi a casa “capolavori di artisti meno contesi dal mercato, ma certamente più appaganti”. E l'elenco è lungo, lunghissimo: Tiepolo, Ricci, Guardi, Canaletto, Rosalba Carriera, Pittoni, Diziani, Molinari, Bellucci, Fontebasso, Giovanni Bellini, Bramantino, Savoldo, Padovanino, Clesti, Giuseppe Bernardino Bison, il Pitocchetto, Palma il Vecchio.

In tutto una collezione di 154 dipinti, a cui si aggiungono gli altri 30 quadri che sono stati acquistati invece dai suoi eredi. Sono stati allestiti in 14 diverse sale espositive, dallo studio alla biblioteca, dalla galleria alla saletta dei paesaggi, per un totale di oltre 1000 metri quadrati.

Il MarteS aprirà dal mercoledì alla domenica: dalle 10 alle 18 dal 15 giugno al 15 settembre, dalle 9 alle 15 dal 16 settembre al 14 giugno. Tutte le visite saranno accompagnate da una guida: l'ingresso costa 10 euro. Come detto, l'inaugurazione ufficiale del 31 marzo sarà anticipata dalla “Ouverture” di sabato 24 e domenica 25 (dalle 10 alle 18).

“Non sarà un museo chiuso, un museo statico – ha detto ancora Stefano Sorlini – ma una struttura aperta. Stiamo pensando di organizzare uno spazio studio per i giovani, poi un domani una caffetteria e un ristorante. Sarà un museo d'ispirazione internazionale, perché noi abbiamo il dovere di portare avanti tutto quello che ha fatto nostro padre”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nell'antico palazzo rinasce il museo: 180 quadri, poi caffè e ristorante

BresciaToday è in caricamento