Gardone Riviera: Yann Tiersen in concerto al Vittoriale

  • Dove
    Anfiteatro del Vittoriale
    Via Vittoriale, 12
    Gardone Riviera
  • Quando
    Dal 31/07/2018 al 31/07/2018
    21.15
  • Prezzo
    Poltronissima € 45 + diritti prevendita; platea: 40 € + dp; platea laterale: 35 + dp; gradinata numerata: 40 € + dp; gradinata non numerata: 30 € + dp
  • Altre Informazioni

Compositore e polistrumentista minimalista francese, Yann Tiersen nasce a Brest, in Bretagna, nel 1970. La sua formazione classica è breve e quasi inesistente: Tiersen preferisce di gran lunga il punk e l’elettronica. Il successo arriva in Francia nel 1998 con la pubblicazione del terzo album, “Le Phare”, e nel 2001, grazie alle musiche per il film francese “Il Favoloso Mondo di Amélie”, diventa famoso in tutto il globo. Negli anni Tiersen ha poi musicato altre pellicole di alti livelli, tra cui “Good Bye, Lenin!” (2003), “Tabarly” (2008) e numerosi cortometraggi. Nei suoi album, Tiersen alterna pezzi strumentali a brani cantati da lui stesso o da artisti ospiti, tra cui Tindersticks, Stuart A Staples, Cocteau Twins, Arab Strap.

Artista in grado di mescolare abilmente il pianoforte con la fisarmonica e vari tipi di violino, Yann Tiersen è stato più volte paragonato ad Erik Satie, Nino Rota e Penguin Cafe Orchestra. Le sue esibizioni dal vivo variano una dall’altra: talvolta è accompagnato da un’orchestra o da collaboratori ospiti, mentre altre offre splendide sessioni minimaliste, alternandosi continuamente tra il piano, la fisarmonica, i violini e, per i brani più “duri”, la chitarra elettrica. Un artista senza limiti e confini, in grado di spaziare dalla classica sino all’elettronica e alla musica popolare.

Nel 2016 esce “Eusa”, l’ultimo album di studio che segna un ritorno alle origini per Yann Tiersen. Registrato negli studi di Abbey Road a Londra, “Eusa” è uno dei progetti più ambiziosi ed emozionanti della sua carriera. Il titolo del disco si rifà al nome bretone di Ouessant, l’isola situata a trenta chilometri dalla terraferma, tra i più importanti luoghi di ispirazione per Tiersen, nonché luogo in cui risiede. “Ogni traccia è connessa a una specifica location di un’isola a largo della costa bretone chiamata Ushant (Eusa in bretone), dove io vivo. Ushant è più di una semplice casa, è una parte di me, una parte di ciò che sono. L’idea è stata realizzare una mappa musicale dell’isola e, per estensione, di chi sono”. Un ritorno al minimalismo più puro per l’ultimo lavoro di studio di Yann Tiersen: rintocchi di pianoforte registrati sopra i rumori naturali dell’isola. In “Eusa” il pianoforte è infatti l’unico strumento presente.

Ed è proprio così che lo vedremo sul palco dell’Anfiteatro del Vittoriale per Tener-a-mente Festival, martedì 31 luglio, in un’intima quanto emozionante performance in solo, Yann Tiersen e il suo pianoforte: una suggestiva esibizione che riporterà l’ascoltatore in un profondo quanto emozionante contatto con la natura e con la sua essenza, tra calma apparente e momenti veloci all’interno di un vortice magico. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Cellatica: Casa Museo della Fondazione Zani

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 dicembre 2021
    • Casa museo
  • Centro Teatrale Bresciano: "Gli infiniti mondi", stagione 2020-2021

    • dal 27 ottobre 2020 al 30 maggio 2021
    • Teatro Sociale -Teatro Mina Mezzadri
  • Bedizzole: guida all'ascolto, le nove sinfonie di Beethoven

    • dal 1 ottobre 2020 al 10 giugno 2021
    • BAM BEDIZZOLE ACADEMY OF MUSIC
  • Brescia: "Gli infiniti mondi", la stagione CTB 2020 - 2021

    • dal 27 ottobre 2020 al 16 maggio 2021
    • Teatro Sociale
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    BresciaToday è in caricamento