Brescia: la scritta "THE END" sul Piccolo Cinema Paradiso

L'appello del regista (e gestore) Silvano Agosti per il Piccolo Cinema Paradiso al Carmine di Brescia, che ora annuncia una chiusura quasi obbligata

“Un raro ed esemplare progetto culturale”, anche per il vicesindaco Laura Castelletti. Ma per cui il conto alla rovescia è cominciato davvero, e l’ultima proiezione potrebbe andare ‘in scena’ con il finire dell’anno in corso. Siamo a Brescia, nel vicoletto di Via Francesco Lana, negli spazi (stretti) del Piccolo Cinema Paradiso di Silvano Agosti.

Il regista, scrittore e autore bresciano, ma romano d'adozione, che proprio a Brescia ha scelto di lasciare un segno indelebile di cultura cinematografica. Proiettando film d’antan, classici e moderni del cinema internazionale, graditi ritorni e numerose scoperte, e sorprese. Ma ora annuncia una chiusura quasi obbligata.

Un po’ per i costi, un po’ per la mancanza di un progetto che coinvolga altre realtà cittadine e non, istituzioni comprese. Anche per questo Agosti ha chiesto al Comune un’altra sede, in comodato d’uso, onde evitare di ‘proiettare’ THE END sulle “necessità culturali di oltre 3.000 ragazzi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento