Lunedì, 14 Giugno 2021
Cinema

Italeñas: «Insieme per lo Ius Soli»

ZaLab pubblica e promuove un'importante storia sulle ingiustizie subite in Italia da cittadini di origine straniera residenti in Italia da anni, o addirittura nati qui. Un appello contro "le campagne di odio della Lega e dei suoi alleati"

Nei giorni in cui le forze xenofobe della politica italiana, Lega Nord e Forza Nuova in primis, riaccendono i fuochi dell’odio e della paura per arginare e denigrare la proposta di riforma del diritto di cittadinanza del Ministro Kyenge, ZaLab pubblica nel suo sito un’importante storia sulle ingiustizie subite in Italia da cittadini di origine straniera da anni residenti in Italia o addirittura nati in Italia. Nel farlo ZaLab lancia un appello alla società civile e alle associazioni per arginare e denunciare le campagne di odio che la Lega e i suoi alleati si preparano a far crescere nel Paese.

Italeñas unisce le storie di Melina e Domenica. Melina è una ragazza diciannovenne nata in Italia cui è stata rifiutata la cittadinanza perché è stata in Ecuador (il paese di origine dei suoi genitori) per meno di un anno quando ne aveva quattro. Melina e suo padre Omero hanno contattato Domenica, una giornalista peruviana che vive in Italia da 22 anni e si occupa di tematiche legate all'immigrazione. In una trasmissione radiofonica Domenica racconta la storia di Melina e parla dell'iniquità della legge italiana sulla cittadinanza. Un’ingiustizia parallela a quella che anche Domenica subisce: giornalista in Italia da anni, non può diventare direttrice di una testata perchè cittadina straniera.

Italeñas

Documentario (6’) di David Chierchini, Matteo Keffer, Davide Morandini - Fotografia Matteo Keffer - Montaggio Guido M. Coscino - Musiche Gianmarco De Candia

Prodotto da ZaLab con il sostegno di Open Society Foundation e il patrocinio di comitato italiano per l'Unicef

ITALEÑAS
GUARDA IL DOCU-FILM

 

L’appello di ZaLab: insieme per lo Ius Soli

L’elezione del Ministro dell’Integrazione Cécile Kyenge potrebbe finalmente avviare un percorso legislativo per la trasformazione della legge sulla cittadinanza, che riconosca il diritto di cittadinanza ai figli nati in Italia da genitori stranieri, la cui urgenza e imprescindibilità sono state sottolineate ultimamente anche dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dalla neo eletta Presidente della Camera Laura Boldini.

Le reazioni a questo nuovo fermento politico culturale non si sono fatte attendere: tra le più eclatanti, i banchetti della Lega Nord contro la “cittadinanza facile”, previsti proprio in questi giorni in molte città d’Italia.

E’ urgente quindi rinnovare il nostro/vostro impegno per il riconoscimento dei pieni diritti di cittadinanza agli stranieri da anni residenti in Italia e ai loro figli, nati e cresciuti nel nostro paese. E’ il momento di unire gli sforzi di tutti coloro che si impegnano a diverso titolo in questa battaglia.

Melina e Domenica, protagoniste di Italeñas sono solo due tra le tante persone che dovrebbero essere – a pieno titolo – italiane. Per tutte loro dobbiamo far sentire la nostra voce e chiedere senza esitazioni una nuova legge sulla cittadinanza.

Per questo chiediamo a tutti di aderire all’iniziativa, diffondendo il video di Italeñas su siti, blog, facebook e twitter, parlando on line della necessità di una nuova legge sulla cittadinanza, coinvolgendo i vostri contatti nella discussione, utilizzando il semplice claim comune INSIEME PER LO IUS SOLI (hashtag #proiussoli) e il materiale informativo (logo, comunicato ecc.) disponibile sul sito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italeñas: «Insieme per lo Ius Soli»

BresciaToday è in caricamento