Brescia: al Nuovo Eden, lo sguardo nascosto di Vivian Maier

Giovedì 22 maggio alle 21.30, la proiezione - in prima visione a Brescia - di "Alla ricerca di Vivian Maier", il documentario sulla straordinaria storia di una donna che di professione faceva la tata, ma che nascondeva una grandissima passione

Woman Hat NY Public Library © Vivian Maier Maloof Collection

Socialista, femminista e critica cinematografica, diretta e sincera, indossava sempre giacche e scarpe da uomo ed un grande cappello, scattava continuamente foto che non mostrava mai a nessuno. La descrivono così i ragazzi a cui aveva fatto da bambinaia, questo il suo mestiere principale tra New York e Chicago a partire dagli anni 50.

E’ Vivian Maier, la donna e fotografa, misteriosa protagonista del documentario di John Maloof, scoperta in Italia nel 2012 da Chiara Fasser, che volle le sue opere per una personale nella sua Galleria dell’incisione.

"Alla ricerca di Vivian Maier" – titolo originale Finding Vivian Maier - verrà presentato giovedì 22 maggio alle 21.30, al Nuovo Eden, con un’introduzione proprio di Chiara Fasser.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento