menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una sfera dorata e gigantesca, costruita a Brescia per illuminare Chicago

L’opera dovrà essere consegnata entro il 2018

Una sfera dorata e gigantesca, circondata dagli zampilli di una fontana dal raggio di un centinaio di metri, percorribile all'interno e che potrà essere considerata, a tratti, come il punto più alto di una piazza avveniristica. Il tutto all'interno di una sfera, appunto, alta fino a 45 metri e che verrà realizzata dal Consorzio Orgoglio Brescia, il “pool” di aziende che già aveva realizzato l'Albero della Vita di Expo.

Una grande sfida, annunciata meno di 24 ore fa in forma ufficiale in Loggia, insieme ai rappresentanti del Consorzio, agli architetti e ai desinger che l'opera l'hanno pensata, al sindaco di Brescia Emilio Del Bono. La gigantesca sfera, che si chiamerà Leosphere, verrà consegnata alla città di Chicago nel 2018, per celebrare il 45mo anniversario del gemellaggio con Milano.

La sfera come detto sarà percorribile, con rampe di scale per arrivare fino in cima. Tutto intorno dettagli di design, ma anche di storia: pezzi unici e intarsi irripetibili, liberamente ispirati al Codice Atlantico di Leonardo da Vinci.

Preventivo: circa 15 milioni di euro. Tempi di consegna: entro l'ottobre del prossimo anno, meglio se durante il “Columbus Day”, comunque nei margini dell'inaugurazione della Biennale di Architettura di Chicago. La location: il Millennium Park, che si affaccia proprio sul lago Michigan. La sfida è cominciata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento