Economia

La Valle Sabbia mette il turismo “nel cuore del motore”!

Per valorizzare sempre più le bellezze del territorio la CMVS prende un'importante decisione “tecnica”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

NOZZA DI VESTONE - La Valle Sabbia, guardando al post-Covid, punta sempre più sull'incoming turistico! La vocazione valsabbina al turismo legato all'outdoor e ai fussi storico-culturali incentivati principalmente, ma non esclusivamente, dalla presenza della Rocca d'Anfo e del lago d'Idro, sta generando nuove prospettive di crescita legate al business dell'accoglienza e dell'ospitalità. In questo contesto è particolarmente importante la decisione della Comunità Montana di Valle Sabbia di “inglobare” l'Agenzia per il Turismo all'interno dell'Azienda speciale Valle Sabbia Solidale per sfruttare al meglio energie e nuove risorse.

“Questa decisione, attentamente ponderata e ampiamente condivisa, giunge a conclusione del mio mandato e la considero personalmente un’evoluzione positiva, auspicabile e lungimirante che porterà nuove capacità e prospettive di sviluppo all’intera Valle Sabbia turistica” sostiene la Presidente uscente dell'Agenzia, Francesca Goff, nella relazione che “accompagna” verso il prossimo futuro sottolineando anche gli indiscutibili successi di promozione e gestione proattiva, ma anche le tappe compiute per arrivare a questo nuovo traguardo: “Dopo un percorso di confronto informale sia a livello pubblico/istituzionale che con i principali soci privati dell’Agenzia, si è ritenuto opportuno addivenire alla presente proposta di scioglimento dell’Agenzia territoriale e alla conseguente cessione d’Azienda a Valle Sabbia Solidale, che continuerà a perseguirne le fnalità e le attività di promozione territoriale, nella massima continuità”.

La decisione formale è stata deliberata nell’Assemblea dell’Agenzia e da subito, senza alcun disagio per gli operatori e i turisti, è avvenuto il passaggio delle consegne che, dall'esterno, non sarà sostanzialmente percepito visto che sia l'Infopoint presso la Rocca d'Anfo che il personale dipendente rimarranno immutati. “Se da un lato le imprese sostenibili stanno assumendo un signifcato sempre più rilevante e dall'altro prenderà corpo concretamente, tra breve, il progetto di Smart City che accompagna il rinnovo dell'illuminazione pubblica, abbiamo ritenuto che fosse arrivato il momento opportuno per sviluppare ulteriormente l'ottimo lavoro già impostato dall'Agenzia del Turismo, grazie a sinergie sempre più stringenti con Regione Lombardia e con le altre importanti realtà territoriali tipo Bresciatourism e i vari Consorzi gardesani, affnchè si potenzi l'incoming, permettendo di aumentare le presenze in Valle Sabbia” commenta Giovanmaria Flocchini Presidente di CMVS, mentre Diego Prandini, Presidente di VSS precisa: “Rocca d'Anfo e lago d'Idro sono il biglietto da visita della nostra Valle che presenteremo con sempre maggior determinazione attraverso iniziative specifche sui canali Social, anche se la vera sfda sarà riuscire a interconnettere il nostro territorio sia con il bacino del lago di Garda sia riuscendo ad intercettare, anche inizialmente per brevi tappe, i grandi fussi di turisti diretti verso il Trentino”. È uffcialmente iniziata una nuova stagione per il turismo valsabbino!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Valle Sabbia mette il turismo “nel cuore del motore”!

BresciaToday è in caricamento