menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bancarotta fraudolenta: Tommaso Ghirardi condannato a 4 anni di carcere

E' stato condannato a 4 anni di carcere l'imprenditore Tommaso Ghirardi, ex presidente del Parma: condanna di 6 anni anche per l'ex amministratore delegato Pietro Leonardi

L'imprenditore bresciano Tommaso Ghirardi, originario di Carpenedolo ed ex presidente del Parma, è stato condannato a 4 anni di carcere per bancarotta fraudolenta: insieme a lui, e per lo stesso reato, è stato condannato a 6 anni anche Pietro Leonardi, ex amministratore delegato della società ducale. Il Parma Calcio venne dichiarato fallito nel marzo del 2015, con un “buco” di oltre 200 milioni di euro.

Le condanne si riferiscono ai fatti che si sono succeduti in quegli anni: all'epoca, come detto, Ghirardi era presidente e Leonardi amministratore delegato. La celebre società calcistica pare fosse in realtà in crisi economica da anni: prima dell'istanza di fallimento, almeno secondo l'accusa, Ghirardi e Leonardi potrebbero aver “truccato” i bilanci (da qui l'accusa di bancarotta, più altri reati minori).

Nel dicembre del 2014 Ghirardi aveva ceduto il Parma all'imprenditore albanese Rezart Taci, che a sua volta la cederà poi (nel febbraio dell'anno dopo) a Giampietro Manenti. Dopo aver concluso la stagione 2013/2014 al sesto posto, il Parma arriverà ultimo nel campionato successivo, con retrocessione in Serie B. L'ultimo atto sportivo, nel pieno del fallimento societario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento