TAV Brescia-Verona: cantieri al via in tutta sicurezza, c'è l'accordo con i sindacati

Cepav Due, il consorzio nato per realizzare la maxi-opera, ha siglato un importante protocollo d'intesa con le maggiori organizzazioni sindacali

Sicurezza e rispetto dei diritti dei lavoratori. Questi i temi al centro del protocollo firmato, nelle scorse ore, da Cepav Due (il consorzio che si occupa della realizzazione della nuova linea ad alta velocità tra Brescia e Verona) e i sindacati FenealUil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil.

Cosa prevede il protocollo

Siglando l'intesa il consorzio - general contractor dell'opera - si è impegnato a creare una rete di relazioni sindacali durante i lavori per la realizzazione della Tav e a verificare il rispetto dei diritti dei lavoratori, nonché delle norme di sicurezza nei numerosi cantieri che saranno aperti nei prossimi mesi. L'accordo prevede anche che tutti gli appaltatori e l'intera la filiera garantiscano il medesimo impegno, soprattutto in materia di sicurezza e prevenzione degli infortuni. 

Il percorso della Tav

La Tav Brescia-Verona attraverserà tutto il Basso Garda, partendo dalle porte della città di Brescia, fino ad arrivare a Verona. Il progetto prevede la realizzazione di un tracciato ferroviario di circa 48 km, compresi i 2,2 km dell’interconnessione “Verona Merci” di collegamento con l’asse Verona-Brennero.

Nel dettaglio: saranno 23,4 km in rilevato, 6,5 in trincea, 0,9 su viadotto, 16,8 in galleria (10,2 naturali, 6,6 artificiali). In tutto, saranno realizzati 15 cavalcavia: nella nostra provincia verrano costruiti tunnel a Lonato, Desenzano e Calcinato.

La maxi-opera - commissionata da Rete Ferroviaria Italiana - costerà poco meno di 2 miliardi e mezzo di euro. L’alta sorveglianza e la direzione lavori sono affidate a Italferr, società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

TAV Brescia-Verona: tutti i dettagli del progetto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

  • Coronavirus in Lombardia: 100 persone a rischio, 70 vanno in quarantena

Torna su
BresciaToday è in caricamento