Supermercati Auchan: tagli ai salari per 600 dipendenti

I sindacati annunciano il blocco degli straordinari: "Grave passo unilaterale"

Brutte notizie per i circa 600 lavoratori Auchan della provincia di Brescia. Con la disdetta unilaterale del contratto integrativo aziendale, firmato nel 2007, la proprietà ha infatti annunciato una serie di tagli, dalle retribuzioni salariali agli indennizzi per gli infortuni e alla copertura della malattia. Addio anche alla carta di sconto del 5% riservata ai dipendenti.

I centri commerciali coinvolti sono in tutto tre: Mazzano (160 lavoratori), Concesio (200) e Roncadelle (240). I sindacati sono già sul piede di guerra e annunciano il blocco degli straordinari come prima forma di protesta.

“Un grave passo unilaterale - scrive in una nota la Fisascat Cisl nazionale - emerso nell’incontro che si era tenuto lo scorso 12 marzo, dopo il rifiuto dei sindacati di procedere ad una sospensione del contratto e all’abbassamento retributivo dei lavoratori, come misura transitoria negli ipermercati del centro-nord”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Il governo approva il decreto per il Natale: i divieti e le regole sugli spostamenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento