Fatturato da record per Streparava: i ricavi sfiorano i 209 milioni di euro

Fatturato record per Streparava Holding, per la prima volta sopra i 200 milioni: tra il 2018 e il 2019 programmati 35 milioni di investimenti

Per la prima volta il fatturato ha raggiunto e superato i 200 milioni di euro: potrebbe bastare questo per inquadrare l'annata da record della Streparava Holding di Adro, multinazionale bresciane tra le più note al mondo nella componentistica automotive, e che oggi lavora a produce anche a Saronno, Valsamoggia di Bologna, Valladolid in Spagna, Bangalore in India, Mato Grosso in Brasile. Ma c'è anche altro, ovviamente: 35 milioni di euro di investimenti negli ultimi due anni.

I numeri di Streparava

Largo ai numeri: l'esercizio 2018 si è chiuso con il fatturato record di (quasi) 209 milioni di euro, con un risultato netto di poco superiore agli 8 milioni. Dicevamo degli investimenti, in tecnologia e occupazione: 20 milioni di euro lo scorso anno e altri 15 milioni per il 2019. Per non parlare del “branding”, un costante riconoscimento a livello internazionale anche grazie alle ultime importanti commesse.

Tra le tante si segnalano sicuramente i recenti lavori per Magneti Marelli, Lamborghini e Mercedes AMG: nuove pompe per motori e sospensioni anteriori. E sono in arrivo altre importanti commesse, dal gruppo Iveco e da Same, ancora per la realizzazione di sospensioni indipendenti su misura.

Una storia gloriosa

Una storia che comincia da lontana: l'azienda nasce a Cologne, in Franciacorta, nel 1951, “nel cuore pulsante di un'Italia che si appresta a rinascere”. Da allora ne sono successe di cose: il Gruppo Streparava arriva nel 1981, ma è dai primi anni Novanta che l'azienda si sviluppo anche all'estero. Ad oggi Streparava conta quasi un migliaio di dipendenti. Una storia di famiglia: tra i soci fondatori Angelo Luigi Streparava, ancora oggi lo stesso cognome al timone, con Pier Luigi e Paolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Si sente male all'Università, poi la situazione precipita: ragazza muore di meningite

Torna su
BresciaToday è in caricamento