Giovedì, 24 Giugno 2021
Economia

Associazione sindacale dei notai: Srl semplificate molte ancora inattive

"Occorre eliminare le ombre e le perplessità che ancora persistono con l'attuale normativa"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Il 60% delle 12.973 nuove società, tra srl semplificate e a capitale ridotto iscritte nel registro delle imprese al 31 maggio 2013, è inattivo. Con meno di 500 € di capitale sociale è stato costituito il 45% di queste nuove srl.

Al 31 marzo 2013 il 90% delle società costituite ha dichiarato di non avere personale. A quasi un anno dalla loro entrata in vigore le nuove tipologie di s.r.l. debuttano per rilanciare economia e occupazione, ma i risultati destano non poche perplessità sulla reale efficacia della normativa che le ha introdotte.

I dati sono contenuti nella ricerca presentata dall'Associazione sindacale dei notai della Lombardia dal titolo: "Le nuove tipologie di Srl. Un bilancio ad un anno dalla loro introduzione: luci e ombre".

"L'analisi e i numeri dimostrano come queste società non risultano ancora funzionali ai propositi di creare occupazione, rilanciare l'economia o attrarre nuovi capitali dall'estero. Occorre eliminare le ombre e le perplessità che ancora persistono con l'attuale normativa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazione sindacale dei notai: Srl semplificate molte ancora inattive

BresciaToday è in caricamento